L’Italia libera il centro di accoglienza sovraffollato di Lampedusa

AFP

Notizie ONS

L’Italia ha iniziato a trasferire migranti da Lampedusa in Sicilia. Il rifugio sull’isola di Lampedusa è stato realizzato per 350 residenti. Lo ha riferito ieri un ex sindaco di Lampedusa su Facebook che il numero degli abitanti era salito a 2100.

“Anche le donne, i bambini, i malati e i bisognosi dormono per terra, ovunque mangino tra i rifiuti”, scrive. “Ci sono meno di 200 posti letto.”

Ha anche aggiunto delle foto. Mostra i residenti sdraiati su materassi di gommapiuma in un ambiente fortemente inquinato. “Potrebbero essere foto dalla Libia”, ha scritto l’ex sindaco. “No, è l’Italia”.

Giusi Nicolinico

È in Italia, scrive su Facebook l’ex sindaco

Il Viminale ha poi inviato una nave della Marina Militare per trasferire in Sicilia i primi 600 migranti. Da lì si sono diffusi ulteriormente in tutta Italia. Il centro di Lampedusa dovrà essere completamente svuotato entro lunedì. Non è chiaro se tornerà in servizio in seguito.

Secondo il ministero dell’Interno, quest’anno 30mila migranti hanno già attraversato il Nord Africa in barca diretti in Italia. Nello stesso periodo dell’anno scorso erano 22.700 e l’anno precedente 7.500. Alcuni di questi migranti arrivano a Lampedusa, la più vicina alla Libia.

È un viaggio pericoloso, per il quale i migranti hanno pagato centinaia di dollari ai trafficanti.

READ  Il piano di risparmio del gas dell'UE incontra la resistenza degli Stati membri | Finanziario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.