“Lo stesso giorno per tutti i paesi dell’UE”

“È stata una sfida e la discussione è durata due giorni. La questione delicatissima era come affrontare i prossimi giorni, che tradizionalmente offrono le più grandi e sincere occasioni di incontro e ricongiungimento con la famiglia”: per dirla , a seguito di un incontro con il Ministro Speranza per dare le informazioni ai tecnici sul periodo natalizio, Agostino Miozzo, medico e coordinatore dell’Ufficio Promozione e Integrazione del Servizio Nazionale Protezione Civile, in un’intervista a Messaggero. Tutti gli esperti concordano sul fatto che sia necessaria la massima cautela nei comportamenti e che si debbano raggiungere le dovute rinunce, nonostante il periodo festivo dell’anno, ci spinge a cercare incontri e contatti. Dobbiamo capire che non esiste un rapporto familiare sicuro, che non basta un tampone negativo per dare sicurezza sulla contagiosità “, ha spiegato Miozzo, che ha ricordato che questo virus” non ignora le famiglie e parenti ”. “Nessuno è invulnerabile e puoi mettere a rischio la tua famiglia. Ho tre figli che non vedo da un anno e non potrò vederli nemmeno durante questo periodo. Basta allentare le restrizioni per innescare il comportamento irresponsabile. È un grosso rischio, con 20.000 punti in più a persona. giorno e una media di 800 morti “, ha aggiunto. Per Miozzo, dopo due mesi di blocco, è chiaro che imponendo rigide restrizioni durante il periodo natalizio non è facile “. Abbiamo fornito indicazioni specifiche al governo, che deciderà. Le misure devono riguardare un quadro generale di servizi e controlli, nonché la protezione economica degli imprenditori penalizzati, che spetta alle autorità politiche valutare. Certamente, nonostante la loro variegata presenza sui media, tutti gli esperti concordano nel mettere in guardia contro i pericoli che l’allentamento dei comportamenti può comportare. Siamo in una fase delicata ”, ha detto parlando delle restrizioni. “Siamo in linea con quanto decide il resto d’Europa. La pandemia colpisce tutti i Paesi, in ogni territorio il rischio di contagio è alto. Oltre ai dispositivi di protezione individuale, come maschere e mantenimento delle distanze, bisogna evitare ed evitare gli incontri, penso a Capodanno, con gente che potrebbe venire nelle piazze a brindare, o alle tradizionali giornate di shopping natalizio. per evitare situazioni di montaggio, e il problema è sempre il controllo del territorio a livello locale. “Sono favorevole a sanzioni più severe, ma sul territorio polizia, carabinieri, guardia di finanza, ma ancor di più la polizia locale deve evitare comportamenti pericolosi per contagi”.

READ  Lunedì Abruzzo in zona arancio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *