Lo studente Brahim voleva proteggere l’Ucraina, ma ora è nel braccio della morte

Lo studente Brahim voleva proteggere l’Ucraina, ma ora è nel braccio della morte

Anche Brahim si è presentato in un video del giornalista di guerra russo Aleksandr Sladkov (ne abbiamo parlato prima dei suoi vlog Questo articolo† In esso, gli è stato chiesto se fosse spaventato quando è stato catturato. “Certo”, ha risposto apparentemente casualmente, “sei stato catturato dal nemico che voleva ucciderti e ora può iniziare ad ucciderti”. Una vera paura, si scopre.

Impedire l’esecuzione

È sotto processo questa settimana con due combattenti britannici. Il tribunale regionale dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk non riconosciuta ritiene il trio responsabile del terrorismo e del lavoro mercenario. Rischia la pena di morte, dice il procuratore della “Repubblica popolare”. questa settimana† Questo verdetto è stato appena emesso.

Ciò significa che i primi combattenti stranieri nello stato separatista saranno condannati a morte. Nell’autoproclamata Repubblica Popolare, secondo le organizzazioni per i diritti umani e l’ONU la pena di morte è stata eseguita più volte negli ultimi anni, ma mancano dati affidabili e indipendenti. In Ucraina la pena di morte è stata abolita nel 2000, in Russia è stata sospesa, sebbene il Cremlino alluderlo reintrodurre la sanzione.

Anche i due britannici, Aiden Aslin, un ex badante di 28 anni, e Shaun Pinner, un veterano bosniaco di 48 anni, hanno combattuto a Mariupol. Entrambi hanno detto di aver vissuto in Ucraina per anni. La coppia è apparsa in numerosi video di propaganda russa dopo il loro arresto ad aprile. In un video hanno chiamato (sotto pressione) le autorità ucraine per uno scambio di prigionieri.

Anton spera di salvare la vita di Brahim con gli amici portando quanta più attenzione possibile al suo caso. “La pubblicità potrebbe impedire la sua morte”. Secondo la Convenzione di Ginevra, i prigionieri di guerra come Brahim non possono essere uccisi, ma resta da vedere se il tribunale separatista rispetterà le leggi di guerra.

READ  Stati Uniti, morto Alcala, il serial killer del "gioco degli appuntamenti" - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *