“L’ondata di freddo porta ad un aumento del 50% del prezzo delle erbe”

“L’ondata di freddo porta ad un aumento del 50% del prezzo delle erbe”

L’inizio dell’inverno nella regione mediterranea ha avuto un notevole impatto sul commercio di ortaggi. “Acquistiamo molti denti di leone, radicchio e insalate colorate dall’Italia in questo periodo dell’anno e abbiamo notato che l’ondata di freddo ha avuto un impatto minore sulla disponibilità delle merci e più sui prezzi. Tuttavia, gli effetti sono molto diversi: il radicchio costa quasi quanto l’anno scorso, ma per le erbe aromatiche italiane i prezzi sono fino al 50% più alti rispetto all’anno scorso”, riferisce Thomas Schönfeld-Simon, fornitore di catering e imprenditore Lorenz Köhlen nel fresco produce il centro commerciale di Essen.

Schönfeld-Simon è già un manager di terza generazione. Dirige l’azienda fondata nel 1955 e si è specializzata negli anni principalmente nella fornitura di cucine gourmet e mense nella regione del Reno-Ruhr. A causa della crisi della corona e del conseguente calo del fatturato, anche il commercio all’ingrosso di Essen ha avuto tre anni difficili. “Abbiamo anche dovuto affrontare un forte calo delle vendite nel settore della ristorazione, ma siamo stati fortunati a rifornire anche molte case di riposo e altre grandi cucine della regione. Nel complesso, abbiamo resistito bene alla pandemia”.


Thomas Schönfeld-Simon

Organico e convenienza in forte espansione
Dopo i difficili anni del Covid, tornano alla ribalta anche le evoluzioni a lungo termine, come il biologico e il convenience, prosegue il grossista. “Il biologico sta gradualmente acquisendo importanza, in particolare mele, pere e agrumi. Notiamo che le cucine delle mense in particolare richiedono sempre più specificamente prodotti biologici e siamo fortunati ad aver trovato un partner da cui attingere. espandere il nostro segmento biologico .”

Anche i prodotti pronti e pronti sono sempre più apprezzati dai ristoratori locali e dai consumatori di massa. “Noi stessi tagliamo molti cavoli e sbucciamo anche gli asparagi durante la stagione. Per quanto possibile, acquistiamo i prodotti che non possiamo lavorare noi stessi da fornitori regolari, in modo da poter sempre garantire ai nostri clienti un’elevata qualità”, conclude Schönfeld-Simon.

READ  Perché i vaccinati si infettano e quanti sono davvero: i dati

Vuoi saperne di più sul Frischezentrum Essen? Fare clic qui per le foto della visita della nostra pubblicazione gemella in lingua tedesca Freshplaza.de al mercato all’ingrosso nel marzo 2023.

Per maggiori informazioni:
Thomas Schönfeld-Simon
Lorenzo Kohlen
Centro Frische Essen
Telefono: +49 (0)201 323291
[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *