Luca Argentero e Cristina Marino sposati, il matrimonio in sidecar in Umbria

Luca Argentero e Cristina Marino si sono sposati. La notizia è una sorpresa direttamente dal sindaco di Città della Pieve, Fausto Risini, un luogo che hanno scelto per coronare il loro sogno d’amore. La cerimonia si è svolta presso il municipio nel pomeriggio di sabato 5 giugno

La celebrazione era per alcuni amici intimi. La sala speciale nel centro umbro è stata allestita per ospitare gli sposi, due testimoni e il fotografo, chiamati a immortalare il momento che ricorderanno per tutta la vita.

Il matrimonio è stato celebrato nella massima segretezza al pubblico ma non ai residenti di Comune di Pieve, che più volte li ha visti passare in sidecar in festa. Il rinomato centro dell’Umbria è ricco di eventi, accogliendo personaggi di spicco del mondo dello spettacolo nonché i Primo Draghi, che in quei giorni è nella sua residenza in città con la sua inseparabile moglie.

Risini non ha quindi nascosto la felicità di questo evento tanto atteso e importante per la sua città: “Un evento importante, perché Argentero con noi ha un’amicizia speciale, ora è anche iscritto all’anagrafe ed è a tutti gli effetti pievese”.

E aggiunge:

“Inoltre ha scelto di sposarsi qui e questo ci riempie di orgoglio: è stato bello per me poterlo portare in matrimonio con Cristina e anche commovente perché ho visto il loro entusiasmo”.

Si dice che il sindaco sia stato invitato da Argentero per un piccolo aperitivo prima della cerimonia. Dopo, arrivati ​​tutti al Comune per l’atto finale da fidanzati e per iniziare una nuova vita insieme – da marito e moglie – con la figlia Nina Speranza.

L’annuncio del matrimonio è stato fatto a marzo, ma non era stata annunciata alcuna data specifica. Cristina Marino aveva invece ribadito di volere una cerimonia estremamente riservata, come accade nella loro quotidianità che tengono saldamente fuori dai riflettori.

Luca Argentero e Cristina Marino formano una coppia stabile per molti anni e sono diventati genitori di Nina Speranza 20 maggio 2020. Il matrimonio, celebrato tra le meraviglie dell’Umbria, è stato riservato a pochissimi intimi che hanno potuto condividere con loro una gioia nuova, vissuta al cospetto del loro amato primogenito.

READ  "Non ti auguriamo ..." - Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *