“Lukaku è qui, lo chiamo!” Ci sono altri due prelievi discutibili. Sensi non c’è mai, nessun risultato ”- SOS Fanta



7 novembre 2020 alle 15:15

Le condizioni di Romelu Lukaku e oltre. Quindi Antonio Racconto, Allenatore dell’Inter, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara di domani contro l’Atalanta:

🛑 Leggi qui Le parole di Inzaghi: “Credo che ci sarà un edificio! Luis Alberto … “

PASTIGLIE DA RIPARARE – Prima del convegno, una comunicazione: “Abbiamo comunicato la positività al Covid-19 di Daniele Padelli, completamente asintomatico. Vi informiamo inoltre che Gagliardini e Radu non hanno partecipato alla formazione perché il timbro era discutibile“, Comunica l’ufficio stampa.

LUKAKU – Poi, parla Conte: “L’atmosfera è quella che dovrebbe essere, Lukaku si è allenato con noi e molto probabilmente sarà convocato per la gara“.

CLASSIFICA E RISULTATI – “Preoccupato per cosa? Dobbiamo andare per la nostra strada, se ce lo meritiamo e vinciamo le partite e la classifica migliorerà se non vinciamo rimarrà bassa”.

GIOCA NELLA ZONA ROSSA – “Inutile dire che questo non ci riguarda perché a differenza del passato, oggi siamo molto più colpiti, sia i giocatori che le famiglie in casa. Allenati e preparati alle partite non affidandoti ai giocatori perché ci sono negatività e polpositivizzazioni che non ti permettono di prepararti. La situazione non è facile per nessuno, ma dobbiamo affrontarla. Spesso qualcuno lo dimentica ma al di là dell’aspetto sportivo c’è l’aspetto umano che viene lasciato da parte a favore di altre cose, ma non è facile per chi deve gestire queste situazioni ” .

CINQUE CAMBIAMENTI – “Puoi vedere che in quel momento non ce n’era bisogno. Fortunatamente, anche Zidane ne ha fatti solo tre. Il presupposto è che devi avere tutti disponibili e noi siamo partiti con sei positivi, due infortunati come Sanchez e Sensi, più Lukaku. Ora abbiamo un altro positivo. Devi essere in grado di prepararti per determinate situazioni. Cinque sostituzioni possono cambiare la gara in corso, che puoi gestire in partenza o partire bene. C’è una strategia, ma può essere implementata se hai i giocatori disponibili. Se non lo sono perché positivo, o se sono appena rientrati o se sono ancora infortunati, diventa difficile da gestire ”.

READ  Soldato: "Agnelli e le regole? Ha violato il provvedimento Onu! Napoli, si lamentano tutti: si spande una voce vergognosa"

SENSO – “Per Sensi devi parlare con i medici e con l’area di riabilitazione. Per il resto, abbiamo lavorato con il giocatore per un po ‘ma non dà risultati. Il giocatore è quasi sempre non disponibile“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *