Lukaku porta Conte a -1 dal Milan

L ‘Inter darsela a gambe Napoli, approfitta di Milano e ti porta a un punto in primo luogo. Racconto Beats Gattuso grazie a una penalità di Lukaku e può festeggiare tre punti che sicuramente lo sollevano classifica, anche tenendo conto della contemporanea circolazione del tu. Viene fuori battuto ma non ridimensionato Napoli de San Siro: grande personalità fino all’unico difetto della serata (quello del rigore) e grande capacità di reagire in 10 nel finale dopo l’espulsione di Distintivo. Solo un grande Handanovic e sfortuna (polo di Petagna in pieno recupero) hanno evitato a Gattuso per portare a casa un pareggio avrebbe sicuramente meritato punti.

Conte e Gattuso, una partita a scacchi

È stata una partita molto tattica, con entrambe le squadre che hanno prestato molta attenzione a fare piccoli errori. Racconto, senza Vidal e Sanchez, incentrato su un centrocampista sostanziale, con Tenditore e Gagliardini ai lati di Brozovic. Gattuso, preferiva invece la praticità di Dalla signora con il ricamo di Fabien, recentemente disorientato. La novità del tabellone azzurro è stata la posizione di Distintivo, diventa un vero regista laterale nella corsia di sinistra, il che ti dà la libertà di offendere Mario rui, ampio esterno in costruzione. La ferita di Mertens (si è slogato una caviglia mentre cercava di fare una croce) lo ha turbato un po ‘ Napoli, che ha rischiato di capitolare a gravi disattenzioni Koulibaly: Lautaro, tuttavia, ha perdonato Ospina. L’ingresso a Petagna variava le possibilità di attacco di Gattuso, ma l’unica vera opportunità è stata creata da un’accelerazione di Lozano ha rilasciato Zielinski: anche lui, però, è stato impreciso nella conclusione del bordo. il Napoli ha chiuso il primo tempo con il 59% di possesso palla, ma senza i rigori, ilInter impegnato Ospina solo con un’intestazione debole di Gagliardini.

READ  l'ex rossonero aveva 20 anni

Guarda la gallery

Scudetto rosso, Mertens Ko: l’Inter batte il Napoli con Lukaku

Lukaku decide il posto

I ritmi, l’equilibrio e la partita a scacchi sono proseguiti anche nel secondo tempo. Racconto ha perso Brozovic a causa di un infortunio e ha giocato la carta Senso. Il fraseggio e la monotonia nell’interpretazione delle due squadre hanno rischiato di essere interrotto da un lampo Napoli, con il solito Lozano da destra quella illuminata Distintivo: il tocco forzato della suola del tallone Handanovic al miracolo. Ma la scintilla rivoluzionaria è arrivata nell’altro regno, con un rimbalzo che ha aiutato a intascare Darmian, colpito da Ospina produzione. Penalità ed espulsione da Distintivo, da un “fanculo ... “ha detto con entusiasmo all’arbitro Polpa. Dal disco Lukaku (fino ad allora annullato da Koulibaly) è stato implacabile e ha fatto applaudire l’Inter. Racconto con cui si coprì Giudice di Lautaro, Gattuso in 10 ha rischiato tutto con Politano, Fabian Ruiz, diamante e Ghoulam. La finale è stata un posto azzurro, con due clamorose occasioni sprecate Politano (sul primo altro miracolo di Handanovic), un altro da Di Lorenzo e un palo colpito da Petagna. Il pareggio, sicuramente meritato, non è avvenuto: alla fine ilInter che si estende a +3 su tu e ti porta a un punto di Milano. il Napoli invece sta perdendo terreno e domenica dovrà affrontare il Lazio all’Olimpico senza gli infortunati Mertens e gli squalificati Distintivo. Ci sono state serate migliori per Gattuso.

Inter-Napoli 1-0: cronaca e statistiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *