L’uragano Fiona ne uccide tre, Porto Rico ancora senza corrente da giorni

SCIMMIA

Notizie ONSModificato

A Porto Rico e nella Repubblica Dominicana, tre persone sono rimaste uccise quando l’uragano Fiona ha colpito le isole. L’uragano ha distrutto quasi tutto Porto Rico domenica. Secondo il governatore, Pedro Pierluisi, il ripristino della rete elettrica potrebbe richiedere giorni.

Le vittime sono morte per la caduta di alberi o per annegamento. Anche Fiona ieri ha causato problemi a causa della continua pioggia battente. La Guardia Nazionale ha salvato oltre 900 persone in pericolo, c’è ancora il rischio di inondazioni e la maggior parte dei portoricani attualmente non ha acqua del rubinetto pulita.

Fiona ha lasciato Porto Rico per la Repubblica Dominicana. Centinaia di persone sono state evacuate lì e in molti luoghi sono state segnalate inondazioni. Diversi villaggi si sono così tagliati fuori dal mondo esterno.

Fiona sta diventando più forte

Il presidente dominicano Abinader ha detto che ci vorranno alcuni giorni per comprendere appieno gli effetti dell’uragano, ma i danni sono “considerevoli”. L’ultima volta che il Paese è stato colpito duramente da un uragano è stato nel 2018.

Fiona si sta ora dirigendo a nord verso le Isole Turks e Caicos. Si prevede che l’uragano aumenterà di forza sull’acqua calda, dalla categoria 1 alla categoria 3. Questa è la terza categoria più alta. Un avviso di uragano è stato emesso per l’arcipelago dall’US Hurricane Center NHC.

READ  era circondato da 124 serpenti, c'erano anche pitoni neri e mamba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.