1,59 millisecondi sono andati in fumo

Il tempo sembra passare di tanto in tanto e lo fa letteralmente.

Il 29 giugno 2022, la Terra ruotava molto più velocemente del normale. In effetti, ci sono voluti 1,59 millisecondi più veloci per girare sul proprio asse rispetto ai soliti 86.400 secondi (o 24 ore). Fu immediatamente il giorno più corto dall’inizio delle misurazioni negli anni ’50.

Il nostro pianeta ha girato in modo anomalo veloce ultimamente. Anche il 2020 è stato un anno veloce. Quell’anno, il record per il giorno più corto è stato battuto non meno di 28 volte dall’inizio delle misurazioni.

Eppure non dobbiamo temere che le ore della nostra esistenza letteralmente volino. A lungo termine, la Terra sta solo rallentando. 1,4 miliardi di anni fa, un giorno durava solo 19 ore.

Lo scioglimento delle calotte polari

La velocità di rotazione della Terra varia continuamente – solo il 19 luglio 2008 erano esattamente 24 ore dall’inizio delle misurazioni – a causa del complesso movimento del nucleo fuso, delle correnti oceaniche e dell’atmosfera, nonché dell’effetto corpi celesti come il Luna. . Il terremoto in Giappone nel 2011 avrebbe avuto un effetto anche sull’asse terrestre.

La velocità di rotazione della Terra varia continuamente.

Anche la neve sulle cime montuose della Terra e il suo scioglimento in estate influenzano la rotazione perché cambiano la forma della Terra. Confrontalo con un pattinatore sul ghiaccio. Una piroetta eseguita con le braccia sul corpo è molto più veloce che con le braccia spalancate. Quando la forma e il movimento rotatorio cambiano, cambia anche la velocità.

Un minuto sarà presto solo 59 secondi?

Il fatto che un millisecondo vada in fumo non è qualcosa che ci colpisce immediatamente come esseri umani, ma i satelliti e i sistemi di navigazione beneficiano della coerenza del tempo con la posizione del sole, della luna e delle stelle.

READ  Kuipers: i funzionari del ministero non interferiscono più con i consigli dell'UNWTO

Gli scienziati del Servizio di rotazione terrestre e sistemi di riferimento (IERS) in Francia seguono da vicino la rotazione della terra. Hanno già aggiunto i secondi intercalari in passato per sincronizzare gli orologi atomici ultra precisi, che insieme costituiscono l’ora atomica internazionale, con l’orologio di rotazione terrestre, perché la rotazione della Terra stessa non può ovviamente non essere corretta.

Da quando il sistema è stato introdotto nel 1972, abbiamo già avuto 27 secondi intercalari positivi, l’ultima volta a dicembre 2016. Tra il 1972 e il 1979, è stato addirittura aggiunto un secondo all’anno.

Ma un secondo intercalare negativo non è mai stato introdotto. Se un secondo verrà effettivamente rimosso dal nostro tempo (alla fine di giugno o dicembre) sarà deciso alla Conferenza mondiale delle radiocomunicazioni nel 2023.

Il sole tramonta al mattino

Gli scienziati sono stati impegnati per anni in un dibattito sul significato dei secondi intercalari. L’aggiunta o la sottrazione di un secondo al tempo a volte fa più male che bene, soprattutto dal punto di vista tecnologico. I server possono andare in tilt e i pagamenti e gli scambi possono andare in tilt.

All’ultimo secondo intercalare nel 2012, molti server si sono interrotti. Un certo numero di siti, inclusi grandi nomi come LinkedIn, Foursquare, Reddit e Yelp, si sono bloccati ed erano offline a causa di problemi con il server. Questi problemi con il server sono sorti perché diverse versioni del firmware sembravano avere difficoltà a gestire correttamente il secondo in più.

D’altra parte, secondo alcuni, non si può semplicemente rinunciare al secondo intercalare perché una cosa del genere non si potrà mai recuperare. Aggiungere o rimuovere un minuto o un’ora intercalari dal tempo è quasi impossibile. E se non agiamo, dopo centinaia di anni il sole tramonterà a un certo punto mentre l’orologio atomico afferma che è mattina…

READ  NASA Juno e l'incontro con il satellite Jupiter Ganimede: le prime due fotografie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.