Mac e iPhone saranno presto in grado di saltare i captcha durante l’accesso ai siti | ADESSO

Le persone che installano iOS 16 sul proprio iPhone o macOS Monterey sul proprio Mac entro la fine dell’anno incontreranno meno problemi di accesso a siti Web e app. captcha† Un utente deve dimostrare di non essere un robot tramite un captcha, ad esempio indicando quali immagini mostrano una bicicletta.

Captcha, alias test di Turing pubblico completamente automatizzato per distinguere i computer dagli esseri umani, sono disponibili in diverse forme. In passato, il test era spesso una stringa confusa di lettere e numeri che doveva essere ridigitata. In questi giorni, ad esempio, devi riconoscere la differenza tra più oggetti o semplicemente spuntare una casella che indichi che non sei un robot.

Alla conferenza degli sviluppatori del WWDC 2022, Apple ha mostrato una tecnica per iOS 16 in grado di evitare questi enigmi. L’opzione si chiama Verifica automatica ed è stata sviluppata in collaborazione con le società Internet Cloudflare e Fastly.

Funziona con il sistema di token di accesso privato sottostante. Questo utilizza iCloud per verificare l’ID Apple di un utente e il dispositivo utilizzato. Un token viene creato da queste informazioni in background. Ciò dimostra che un utente è umano, senza dover prima risolvere un captcha.

Apple afferma che questa tecnica non condivide i dati sensibili degli utenti, né l’azienda sa chi sta saltando i captcha. Inoltre, non viene registrato alcun indirizzo IP.

Gli aggiornamenti gratuiti per i sistemi operativi iPhone e Mac verranno rilasciati in autunno. Sono già state rilasciate versioni di prova pubbliche.

READ  Juventus-Napoli, l'Asl avverte: "Navigazione a vista"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.