Mandy: “Anche nel sud della Francia Joep continua a lamentarsi della decisione presa da nostro figlio”

La fa impazzire. Joep non può mai rassegnarsi a nulla. Rimprovera suo figlio per il comportamento infantile, ma è lui stesso terribilmente immaturo. Mandy è stata spinta in una spaccatura e sente la pressione sulle sue spalle. Anche al campeggio nel sud della Francia. “Mio marito Joep avrebbe adorato vedere nostro figlio Tim diventare un calciatore professionista. Il ragazzo ce l’ha dentro ma ha indicato che non gli piace. Joep era furioso, sono contento che Tim l’abbia fatto notare. Mio marito non si dimette se stesso ed esprime le sue frustrazioni mentre cerco di avere un bel tocco estivo.

Quando Tim aveva quattro anni, come la maggior parte dei ragazzi della sua età, si unì alla squadra di calcio locale e Mandy si trasformò in una mamma di calcio. Suo marito Joep è venuto a guardare le partite e ha scoperto che suo figlio aveva il potenziale per diventare un buon giocatore di football. “Non era l’orgoglio di un padre cieco, ma la verità. L’abbiamo sentito da diverse parti. Anche io, che a malapena capisco il calcio, ho visto che Tim sapeva tirare un bel pallone ma era anche sociale, un vero giocatore di squadra.

Nuovo Ronaldo

Tim ha 8 anni quando viene notato da uno scout ed è invitato ai concorsi di selezione di Jeugdplan Nederland. Joep è molto orgoglioso di suo figlio e grida dai tetti che suo figlio sarà il nuovo Ronaldo. Da quel momento in poi, Joep è ovunque sia Tim. “Mi è piaciuto perché sono stata costretta a diventare una mamma di calcio, ma non era proprio la mia passione”. Due grandi squadre di calcio sono interessate a suo figlio e suo marito decide in quale andare.

READ  L'allenatore del budget posticipato scioccato dalla situazione: "Non sta peggiorando"

È un debole!

Inizialmente Tim è fanatico e lo adora, ma dopo tre anni il suo entusiasmo svanisce e si chiede se vorrà continuare a giocare a calcio. Mandy se ne rende conto e parla con suo figlio che è terrorizzato dalla reazione di suo padre. “Giustamente,” si vanta Mandy, “Joep era incazzato. Ho parlato con suo figlio come un marinaio, ho pensato che sarebbe stato un debole se avesse lasciato ora perché “il signore non aveva più voglia di giocare a calcio”. Mandy capisce suo figlio e anche che il divertimento del calcio è scomparso quando “deve” e “esibirsi” hanno colpito il tempo. La pressione sulle sue spalle divenne troppo grande. Mandy quasi dice che non è stata colpa del club, anzi. “Il consiglio ricevuto da Tim, ma anche l’attenzione che ci è stata riservata, è stato ottimo. Ci hanno anche spiegato che non tutti i bambini possono sopportare la pressione, l’attenzione e la vita calcistica che conducono. All’improvviso Tim dice addio e si unisce al club di basket locale dove si allena. si diverte ed è di nuovo una star.

La frustrazione di papà

«Ma Joep non vuole vederlo. Chiude gli occhi per la felicità, il piacere e il talento di suo figlio. Sta ancora cercando di convincere Tim a tornare alla squadra di football dove lo riporteranno amorevolmente indietro, ma Tim non vuole più farlo. Mandy sa di cosa si tratta: è la frustrazione di Joep. Voleva diventare lui stesso un calciatore professionista, ma non era abbastanza bravo. Non è mai stato in grado di elaborarlo e ora che suo figlio ha del potenziale, proietta tutto su di lui.

READ  È morto Ashvin Luximon (38) ex attore di EastEnders | Affiggere

Continua a piagnucolare

“Avevo sperato che rinunciasse alle vacanze. Ora siamo nel sud della Francia dove abbiamo affittato una bella casa, ma lui continua a lamentarsi e a lamentarsene. Tim difficilmente osa giocare a calcio con gli amici temendo che la discussione finirà riaccendo mi dispiace che Tim non abbia perseverato ma non riesco a perdere il sonno a riguardo Tuttavia, fastidioso da mio marito difendo mio figlio ma poi mi dice che dovrei stare zitto perché non capisco. Le mie vacanze sono oscurate da questa seccatura quando ero così pronto per una bella calda vacanza estiva sulla bellissima Riviera francese. Spero solo che Joep lasci che le cose accadano rapidamente e si renda conto che può controllare molte cose ma non può determinare cosa preferisce nostro figlio fare.

Ti riconosci nella storia di Mandy? Forse su un altro fronte? come lo gestisci? Cosa mi consigli Mandy? Siamo molto curiosi, raccontacelo nei commenti sotto questo articolo.

Foto di Andrea Piacquadio via Pexel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.