Maw vs. No-Vax: “Tu sei parte del problema”

Dichiarazioni importanti vengono nuovamente rilasciate dal consulente medico della Casa Bianca e secondo molti dei principali esperti mondiali di malattie infettive, Anthony Fauci.

Dopo aver sottolineato non troppo indirettamente la differenza tra Trump e Biden nella lotta al covid, l’esperto ha effettivamente definito coloro che abbandonano il vaccino come parte del problema.

Parole che si riferiscono specificamente a Esercito degli Stati Uniti, che, dato il ruolo che occupano, hanno diritto a ricevere l’amministrazione molto prima di molte altre persone.

Ma è proprio il gran numero di soldati che hanno detto di essere contrari al vaccino anti-Covid che nelle ultime settimane ha acceso discussioni negli Stati Uniti, portando Fauci a dire la sua.

Maw vs. No-Vax: “Tu sei parte del problema”

In un evento pubblico a video conferenza, Fauci ha definito chiaramente il personale militare che non voleva essere vaccinato come “Parte del problema” al momento.

In effetti, con la loro scelta, possono “Prolunga la pandemia” e la situazione relativa di emergenza sanitaria ed economica. Per l’esperto, la possibilità per il servizio militare americano di ricevere un’amministrazione prima di tante altre potrebbe essere l’occasione per diventarlo “Parte della soluzione” del problema.

Motivo per cui un rifiuto diventa automaticamente volontario gravare sulle difficoltà attuali:

“Non vaccinarsi significa diventare parte del problemaperché venendo infettato puoi inavvertitamente trasmettere il virus a qualcun altro, anche se non hai alcun sintomo. Quindi, che ti piaccia o no, stai diffondendo questa epidemia. “

L’esperto ha quindi spiegato l’importanza di rispetta i tuoi obblighi sociali, comprese le persone vicine a te e i membri di altre famiglie “.

READ  Le città più care in cui vivere | In classifica anche due italiani: eccoli

Secondo il Pentagono, ca. un terzo dei membri del servizio militare Gli Stati Uniti l’hanno fatto ha rifiutato il vaccino contro il coronavirus, che comunque resta una scelta volontaria per legge anche negli USA, a prescindere dal ruolo svolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *