Media russi: la figlia del sussurratrice di Putin uccisa da un’autobomba |  ADESSO

Media russi: la figlia del sussurratrice di Putin uccisa da un’autobomba | ADESSO

La figlia del sussurro di Putin Aleksandr Dugin è stata uccisa in un sospetto attentato con un’autobomba nella notte tra sabato e domenica. Lo riferiscono vari media locali russi. Le autorità devono ancora confermare il rapporto. Dugin è una figura ben nota all’interno del Cremlino.

È anche conosciuto come Putin Whisperer, o “Rasputin” a causa della sua influenza sul presidente Vladimir Putin. È filosofo, politologo e nazionalista. Dugin è anche considerato la mente dietro l’invasione russa dell’Ucraina.

Le circostanze esatte dell’esplosione sono ancora oggetto di indagine. I media russi ipotizzano un attacco. L’auto apparteneva allo stesso Aleksandr Dugin, ha detto un confidente di famiglia all’agenzia di stampa statale. CASS. “Era l’auto di suo padre. L’ha guidata oggi, mentre Aleksandr è tornato da un modo diverso. Lui o entrambi sono stati presi di mira”.

Dugin e sua figlia stavano tornando da una festa popolare. L’esplosione è avvenuta su un’autostrada fuori Mosca.

Il filmato sui social media mostra come Aleksandr Dugin ha assistito all’esplosione e ha reagito con orrore. Sullo sfondo è visibile un’auto in fiamme.

Il leader separatista Denis Pushilin dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk nell’Ucraina orientale ha affermato che “terroristi del regime ucraino” sono stati coinvolti nell’incidente. Secondo lui, il loro obiettivo era il padre della donna, ha riferito l’agenzia di stampa statale russa. RIA Novosti.

READ  La Polonia invia 1.000 soldati nella zona di confine con la Bielorussia • Zelensky torna da Ankara con prigionieri di guerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *