Messi espulso con il VAR in Supercoppa, l’Athletic batte il Barcellona

Serata nera per Lionel Messi che nell’ultimo minuto dei supplementari nella finale di Supercoppa spagnola ha perso 3-2 contro l’Athletic Bilbao riceve il suo primo cartellino rosso della carriera con la maglia del Barcellona con cui è arrivato al numero uno degli spettatori 753. L’argentino # 10 ha ricevuto il rosso diretto per una manciata ad un avversario con palla distante non sfuggita dal VAR che ha chiamato l’arbitro al monitor che ha poi sanzionato il “chip”.

Leo Messi è stato quindi espulso nella finale di Supercoppa spagnola per un brutto gesto nei confronti del basco Villalibre al 120 ‘solo grazie all’intervento della tecnologia. Il direttore di gara Gil Manzano non aveva visto l’azione, ma il suo aiutante del VAR Hernández lo ha avvertito chiamandolo al video. Dopo aver visto il filmato, il fischio spagnolo ha mostrato il dritto rosso a Messi, che è uscito senza protestare, ammettendo lo schiaffo in faccia all’atletico.

Notte da dimenticare quindi per il Pulce che oltre a rimediare alla prima espulsione con la maglia del Barça vede la sua squadra perdere il primo trofeo stagionale con la Supercoppa spagnola che torna ai baschi guidati da Marcelino. I blaugrana, due volte in vantaggio con Griezmann, hanno infatti visto i gol di Marcos e Villalibre che hanno portato la partita ai tempi supplementari. Il gol al 93 ‘di Inaki Williams ha poi scatenato la frustrazione di Leo Messi (che ha provocato il colpo di costatagli rosso) e ha regalato all’Athletic Bilbao la terza Supercoppa spagnola nella loro storia.

READ  Sinner, il tennista "non umano". L'Italia ha la sua stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *