“Microsoft ha offerto a Sony di rilasciare i giochi di Call of Duty su PS Plus” – Gaming – News

Penso che si debba inserire nel contesto di questo accordo. MS, Sony e ABK sono mega-corpi che in realtà non hanno i nostri migliori interessi di fronte a loro. Vogliono tutti fare un sacco di soldi e se va oltre la schiena del consumatore, così sia.

Ma se guardiamo specificamente a questo accordo, vediamo una serie di cose che risaltano e portano in superficie quei sentimenti positivi/negativi:

1. Microsoft e ABK hanno firmato un accordo per rilevare e garantire la reputazione di ABK negli ultimi anni in termini di monetizzazione, qualità del gioco, cultura del lavoro in generale, ecc. Penso che molte persone siano felici che MS stia ora rilevando il negozio e spazzando via la gestione e dando agli sviluppatori lo spazio per lavorare di nuovo normalmente (vedi anche come lavorano altri studi MS e come parlano del coinvolgimento di MS).

2. Poi ci sono indagini antitrust da diversi paesi perché Microsoft sta comprando qualcosa e poi anche per l’enorme cifra di 70 trilioni di dollari, che batte il precedente record di circa 67 trilioni di dollari. Quindi Sony vede questi studi e dice “oooh guarda, non ci piace che ABK venga scelto perché c’è la possibilità che i nostri franchise più redditizi alla fine escano esclusivamente per Xbox”. Cominciano quindi a sollevare questo punto con le varie autorità antitrust e, naturalmente, le indagini si approfondiscono e le possibilità di un blocco aumentano enormemente.

3. Il punto cruciale, tuttavia, è il comportamento di Sony nei suoi reclami. Tra l’altro, indicano di essere senza Call of Duty su Playstation NON possono competere e praticamente dire che andranno in bancarotta senza CoD. Questa è, ovviamente, semplicemente una sciocchezza. Quindi, quando Microsoft si offre di fare concessioni e Sony offre un’estensione del loro attuale contratto di 3 anni, Sony dice “non è abbastanza”. Va bene, beh quella era un’offerta e almeno era qualcosa, forse avresti dovuto prenderla Sony. Ma Sony dice di no. Beh, posso ancora trovare me stesso.

READ  Chievo Verona non ammesso in Serie B, il club annuncia ricorso

Quindi Microsoft si arrende poiché i reclami CMA e FTC sono stati ricevuti e offrono a Sony 10 anni, e quindi apparentemente anche con il supporto PS + e Sony rifiuta anche quello. Per contestualizzare: 10 anni fa uscì Mass Effect 3, Mass Effect non poteva fare nulla di male fino all’uscita del 3. Dopo il 3 si è un po’ raffreddato e con il disastro che fu Andromeda 4 anni dopo la serie finì su ice e ora un nuovo ME è stato annunciato 2 anni fa (?). La serie è praticamente morta da 3-4 anni e ora sta tornando. Il fatto è che tra 10 anni, soprattutto nel tech/gaming, molto Potrebbe succedere. MS può garantire CoD per 10 anni, ma in realtà non sa nemmeno se CoD avrà successo per altri 10 anni.

Quindi Sony non accetta che sia già un po’ un punto, tu dici “hmm, dopotutto volevi CoD… quindi ottieni un accordo per CoD che nemmeno FTC, CMA e CE probabilmente non otterresti dai e poi rifiuti?”, ma non è l’unica cosa. Quindi vedi nella risposta di Sony ai punti della CMA che Sony si ritorce contro nella sua denuncia. Non è solo “Rompiamo se non abbiamo più CoD”, ora è anche “Rompiamo se non abbiamo CoD su PS+” (non ce l’hanno neanche adesso) e persino “Tu sai una cosa, tutta questa faccenda è estremamente deludente in termini di qualità, l’intera cosa dovrebbe essere bandita”.

Per dirla senza mezzi termini: prima piagnucola, poi quando ottieni quello che vuoi, piangi ancora più forte che non è abbastanza buono. Fa solo incazzare un sacco di gente. Soprattutto se si tiene conto anche del fatto che Sony è quella che recentemente …. cosa? 10 anni? continua a porre molta enfasi sull’esclusività e sull’acquisto di studi e sul renderli esclusivi. Quindi sono solo incredibilmente ipocriti in questo momento.

READ  Microsoft è soddisfatta delle prestazioni di Hi-Fi Rush | Notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *