Milan, arriva Florenzi in attesa di Ziyech. La Roma vuole Abraham, Juve Locatelli conto alla rovescia

Sono sempre gli attaccanti che monopolizzano l’attenzione di tifosi e professionisti. Il passaggio di Dzeko all’Inter (“Domani a Trigoria? Vediamo…”, ha detto a Ciampino) ha infatti scatenato un valzer di punti internazionali, che coinvolge diversi club italiani e stranieri, anche di vertice.

Inter, visita a Lukaku

Partiamo dai nerazzurri. Il giorno del viaggio Lukaku a Londra, il club campione italiano fare un ultimo tentativo di Vlahovic. L’ad Marotta stima molto il serbo, ma l’operazione è davvero complicata per i costi e per le richieste della Fiorentina. I viola non sono da meno nella cifra di 60 milioni di euro e, dopo il rilancio di Tottenham e Atletico Madrid, sperano in un’asta internazionale. I nerazzurri, dunque, non abbandonano Zapata, uscendo dalAtalanta e desideroso di trasferirsi a Milano.


Calciomercato, l’accordo Dzeko-Inter apre il valzer delle punte: da Zapata a Belotti passando per Vlahovic

Florenzi in rossonero

Anche molto attivo Milano. Il club rossonero ha bloccato Florenzi, con la formula del prestito e del diritto di riscatto che diventa obbligo per il raggiungimento di determinati obiettivi. Immediato il sì dell’esterno giallorosso: stava prendendo di mira un club italiano impegnato in Champions League. Non solo esterno. Anche il ds Massara è alla ricerca di un altro trequartista da consegnare a Pioli. Ilicic si conferma il più vicino ma la pista per Ziyech deve ancora essere tracciata. Anzi: l’ex ds giallorosso presenterà una nuova offerta al Chelsea dopo il 20 agosto.

Qui Roma

Un altro gol delle azzurre gioca con i Blues: il classe ’97 Abramo. Il giovane attaccante – come detto – è molto apprezzato da Mourinho, ma lo Special One dovrà battere la concorrenza dell’Arsenal, da tempo sulle tracce del giocatore. Il costo intanto non cambia: 35-40 milioni di euro.

READ  "Oggi sto bene, ma non so cosa succederà. Voglio il Mondiale con il Portogallo"

Juve, conto alla rovescia Locatelli

In definitiva Locatelli. Entro mercoledì, il Juventus prevede di chiudere l’operazione con Sassuolo. Il centrocampista ha mantenuto la parola data e lo stesso club neroverde ha ribadito la volontà di definire in tempi brevi l’operazione con i bianconeri. Nessuna sorpresa quindi: Allegri dovrebbe avere presto il regista che ha sempre cercato. Pjanic? Il piano B è confermato. Il bosniaco è pronto a tagliarsi lo stipendio per tornare in Torino, ma servirà anche un contributo del Barcellona, ​​che lo ha ufficialmente mollato appena un anno dopo il suo arrivo.

Niente picco per Insigne

Da Torino a Napoli, dove viene sempre effettuato il rinnovo del badge. Per il momento, però, nessun match è in programma tra l’agente del giocatore, Pisacane, e di Laurentiis. Il capitano azzurro dovrebbe quindi iniziare la stagione con un contratto in scadenza nel 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *