Milan, il girone più difficile con le trasferte meno difficili: ricordi di Celtic e Lille dalla 7ª Champions. Dida in Scozia, a Praga … | Prima pagina

L’urna di Nyon regala al Milan il Gruppo H per l’Europa League 2020/2021: ecco la formazione, la stella e il percorso tipico degli avversari rossoneri. Il Milan parte dal terzo girone e trova un pareggio complicato ma storico senza trasferte troppo lontane. Dal primo gruppo arrivano gli scozzesi del celtico, della seconda Cechi di Sparta Praga e dal quarto i francesi di Lille. Il Milan ha già affrontato Celtic e Lille nella stessa edizione di una competizione europea: Era la Champions League 2006/07 che si è conclusa con il trionfo dei rossoneri ad Atene.

GLASGOW CELTICO

FORMAZIONE TIPICA (4-2-3-1): Barkas; Ajer, Duffy, Bitton; Frimpong, Christie, Brown, McGregor, Taylor; Edouard, Elyounoussi

LA STELLA: Odsonne Edouard, un 22enne attaccante francese del PSG esploso in Scozia. Originario della Guyana, gioca nella squadra francese under 21, dopo essersi distinto nella Youth League 205/2016 con i parigini. Nonostante la giovane età, ha già tre campionati, due coppe, un titolo di capocannoniere e un europeo under 17 con le transalpine nel suo record.

IL SENTIERO: primo allo Scottish Championship 2019/2020, è stato eliminato ai preliminari di Champions League dagli ungheresi Ferencvaros.

PRECEDENTE: Contro gli scozzesi, il Milan ha giocato dieci volte in Europa con cinque vittorie dai quarti di finale di Champions League 1968-69. Dopo lo 0-0 di Milano, i rossoneri hanno vinto 1-0 in Scozia con un gol di Pierino Prati. Celtic-Milan ricorda anche la sfida del 2007, l’uscita di Dida in barella dopo un duro colpo subito da un tifoso che aveva invaso il campo.

SPARTA PRAGA

FORMAZIONE TIPICA (4-3-1-2): Heca; Sacek, Plechaty, Celutska, Hanousek; Moberg Karlsson, Krejci, Travnik; Dockal; Hlozek, Kozak.

READ  c'è un pacchetto per Fonseca, nuovo Calhanoglu - SOS Fanta

LA STELLA: due ex italiani, l’ex Lazio Libor Kozak, offensivo e potente, e l’ex Bologna Ladislav Krejci, un centrocampista flessibile e veloce che può agire sull’esterno o come centrocampista.

IL SENTIERO: terzo nel campionato ceco, dietro Slavia Praga e Slovan Liberec.

PRECEDENTE: La prima partita risale al ritorno della semifinale di Coppa delle Coppe 1973. Il Milan di Nereo Rocco, dopo aver vinto 1-0 in casa, supera i cechi grazie al gol di Luciano Chiarugi . 0-0 negli ottavi di finale di Coppa Uefa 1995: a San Siro i rossoneri vincono 2-0 e passano. Negli ottavi di finale 2003/2004 i rossoneri hanno pareggiato 0-0 in trasferta, ma addirittura quattro in casa, prima di uscire con il Depor.

PICCOLO

FORMAZIONE TIPICA (4-4-2): Maignan; Celik, Fonte, Botman, Bradaric; Araujo, André, Renato Sanches, Bamba; Ylmaz, David

LA STELLA: il giovane canadese Jonathan David, classe 2000, richiesto anche da Milan e Inter quest’estate ma andato in Francia dal Belgio in sostituzione di Osimhen. Attenzione anche alla vecchia volpe turca Burak Ylmaz, la promessa portoghese mai sbocciata Renato Sanches e le esterne Bamba e Yazici.

IL SENTIERO: quarto nel campionato francese dietro a PSG, Marsiglia e Rennes.

PRECEDENTE: due precedenti tra rossoneri e Lille, nella fase a gironi di Champions League 2006-07: 0-0 in Francia, 0-2 a San Siro. Elliott, proprietario del Milan, possiede anche il Lille.

@ Aleigio89

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *