Milan, il messaggio di Romagnoli e le parole di Gazidis: il futuro è da decidere | Prima pagina

“Spero di rifare i 200 con il Milan. Il rinnovo? Devi chiedere alla dirigenza, ho un contratto fino al 2022, è ancora lungo, vedremo”. Alessio Romagnoli, dopo la partita vinta in finale contro la Lazio, ha lanciato un messaggio forte e chiaro. Vuole restare, vuole continuare a difendere i colori rossoneri, oltre la scadenza dell’accordo. In questi anni sulle montagne russe che non ha mai tirato indietro ha sempre messo la faccia anche nelle giornate più buie, ora che il Milan ha riacquistato credibilità in campo si sta vendicando.

CAPO – Il capitano non ha mai abbandonato la sua nave, anche nelle traversate più tempestose. Negli ultimi anni ha saputo raccogliere critiche, è cresciuto molto, diventando un leader, come ha sottolineato recentemente il CEO. Gazidis: “Lui e Donnarumma sono giovani leader, valori unici da non perdere”. La volontà del Milan è di continuare insieme, per raggiungere il fumo bianco, dobbiamo avere gli stessi obiettivi ambiziosi e concordare sui numeri.

SITUAZIONE – Difficile ma non impossibile. Il suo agente Mino Raiola vuole il meglio per lui, dal punto di vista sportivo ed economico. Sul primo aspetto è soddisfatto, il Milan finalmente ha una forte titolarità alle spalle e torna a lottare per traguardi importanti, ora dobbiamo parlare di contratto. L’ex difensore della Roma guadagna 3,5 milioni di euro netti a stagione, per firmare vuole un importante ritocco, che può renderlo uno dei più pagati della squadra. Ora che Maldini e Massara devono risolvere le situazioni di Calhanoglu e Donnarumma, entrambi in scadenza nel 2021, Romagnoli dovrà rientrare presto. Per un futuro di nuovo insieme.

READ  'Juve-Napoli dovrà giocare': annuncio di Grassani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *