Milan-Roma 3-3: il capocannoniere di Ibrahimovic non basta a Pioli

MILANO – La quinta giornata si chiude con uno scoppiettante lunedì sera a San Siro, che vede Milan e Roma pareggiare 3-3. I rossoneri di Pioli superano lo shock della positività Coronavirus, in mattinata, di Gigio Donnarumma e Hauge, all’altezza dell’occasione, ma i giallorossi di Fonseca hanno risposto colpo su colpo. Allora mezzo sorriso per Ibrahimovic, che ha segnato la terza doppietta stagionale ed è diventato il capocannoniere del campionato a 39 anni. Il Milan resta comunque primo con 13 punti, davanti a Napoli e Sassuolo a 11.

MILAN-ROMA, TABELLA E STATISTICHE

Milan-Roma, la notizia

Nel Milan invece c’è Tatarusanu in porta Gigio Donnarumma e Calhanoglu torna nel terzetto alle spalle di Ibrahimovic; Tonali è in panchina. La Roma, ancora senza Smalling, recupera Mancini in difesa, schiera Karsdorp a lato proprio al posto di Santon e Pellegrini in mediana con Veretout. L’uomo più atteso, Ibrahimovic, segna il match al 2 ‘con un gol goloso di Leao: il 39enne svedese tocca il destro, anticipando il portiere giallorosso Mirante. La Roma ha provato a reagire al 9 ‘con Dzeko, rimasto bloccato nella piccola area rossonera: il bosniaco è stato murato all’ultimo momento dall’ex romanista Kjaer, ad un passo da Tatarusanu. Giusto Dzeko Il pareggio giallorosso al 14 ‘, con un colpo di testa, su corner di Pellegrini, approfittando di un’uscita a vuoto dell’assistente di Donnarumma. Alla mezz’ora la Roma trema tre volte nello spazio di pochi istanti: Theo Hernandez colpisce la rete con un sinistro basso, poi Romagnoli di testa costringe Mirante alla parata di plastica e infine Kjaer colpisce il palo con la testa. Gli uomini di Fonseca non se ne stanno a guardare e, sul ribaltamento di faccia, Tatarusanu deve respingere le conclusioni di Ibanez e Pellegrini. L’ultimo lampo del primo tempo è Calhanoglu, che ingaggia un ottimo Mirante con una punizione al 43 ‘.

READ  Giro d'Italia, 11 ^ tappa: quarta vittoria per Démare | La cronaca

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA

Ibrahimovic segna uno-due

In apertura di ripresa, al 47 ‘, doppietta Milan: coda tonante di Leao sulla sinistra e passa per Saelemaekers che mette in rete. La Roma non molla e si rende pericolosa con Dzeko, che tira alto dopo un veloce contropiede. Al 69 ‘Mkhitaryan prova il diagonale, Tatarusanu respinge e Bennacer commette fallo su Pedro: l’arbitro Giacomelli concede il rigore, fortemente contestato dai rossoneri, e Veretout si trasforma. Partita 2-2 al 71 ° minuto. Passano 8 minuti e il Milan torna in vantaggio con un altro rigore, concesso per un tocco di Mancini su Calhanoglu: Ibrahimovic, dal disco, non è sbagliato. La Roma ha ancora la forza di reagire e pareggia all’84 ‘con Prugne, che si infila in rete su calcio d’angolo. Poi Mirante salva i giallorossi all’89 ‘su tiro ravvicinato di Kessie: a San Siro finisce 3-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *