Milano, effetto Covid sul bilancio: perdita per 195 milioni

Record negativo per i rossoneri. L’effetto pandemico ha avuto un impatto sui ricavi dello stadio e in parte sui ricavi delle sponsorizzazioni

I conti del Milan in rosso. Il consiglio di amministrazione rossonero, con un comunicato stampa ufficiale, ha annunciato di aver approvato il progetto di bilancio annuale per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2020. La perdita netta è di 195 milioni di euro.

Nota

Questa la nota ufficiale: “In una stagione fortemente segnata dagli effetti della pandemia globale, il Club non è stato immune da impatti negativi sulla sua performance finanziaria, già fortemente penalizzata dalla situazione ereditata con un risultato finale dell’anno che ha registrato una perdita netta di circa 195 milioni di euro. “E ancora si legge:” Escludendo l’impatto di circostanze esterne eccezionali, i risultati per l’esercizio approvato possono essere considerati significativamente migliorati e secondo le aspettative del Club, impegnato a rispettare il FFP. Un club delle dimensioni del Milan richiede tempo. trasformarsi, ma club e proprietà sono uniti nella fiducia per il percorso positivo intrapreso.

Reddito

La nota prosegue: “È evidente che il forte impatto sul bilancio derivante dallo stato di emergenza sanitaria è dovuto alla mancanza di entrate per la chiusura degli stadi, con conseguente riduzione delle attività commerciali e per una diminuzione dei ricavi. il settore retail (Museo, punto vendita, inoltre, il calo dei ricavi registrato per contenzioso per un numero di partite notevolmente ridotto (10 partite di campionato di Serie A 2019/2020 giocate a luglio e agosto 2020) ha sicuramente ha pesato sui dati contabili portando a rinviare parte della competenza economica dei diritti televisivi alla stagione 2020/2021. Infine, è importante sottolineare che il Club, per la passata stagione, è stato bandito dalla partecipazione all’Europa League , con un impatto negativo che verrà recuperato nei prossimi Il costante supporto di Elliott, che garantisce la stabilità finanziaria del Milan, ha comunque consentito investimenti significativi i cui effetti partiranno essere visibile. nel futuro prossimo. Contestualmente è stata avviata un’efficace politica di razionalizzazione dei costi, anche attraverso una significativa riduzione degli stipendi dei calciatori e dei vertici aziendali. A livello di utile netto, sono state quindi superate le perdite degli ultimi due anni, che avevano visto le passività superare i 100 milioni: nel 2017/18 il Milan aveva chiuso il saldo a -126 milioni, nel 2018/19 a -146 .

READ  c'è un pacchetto per Fonseca, nuovo Calhanoglu - SOS Fanta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *