“Molto coraggioso da Berghuis, i media dovrebbero riflettere più attentamente sul loro ruolo”

PAPÀ

Calcio NOSTRO

Il ritorno di Steven Berghuis a un Kuip completo ha tenuto le cose impegnate Feyenoord-Ajax (1-1). L’atmosfera per il Classic, sempre impegnato, è stata quindi ancora più esplosiva del solito. Per quanto riguarda Berghuis, era troppo, il che ha provocato minacce al suo indirizzo.

“I media lo hanno agitato bene in tutti i tipi di copertura”, ha detto a ESPN. “Ho sentito persone sensate, il nostro allenatore e l’allenatore del Feyenoord per esempio, ma anche persone molto stupide”.

Coraggioso

“Molto coraggioso”, dice Arno Vermeulen Calcio in studio. “Pensiamo che molti di questi giocatori siano bravi perché pensa anche qualcosa dei media. Devi davvero osare ed essere in grado di giustificarlo così come fa lui. È positivo che i media guardino al loro ruolo. Che abbiano pensare Questo è specifico dell’AD, ma avrebbe potuto essere un altro.

“Dapper van Berghuis, anche i media dovrebbero guardarsi allo specchio”

Berghuis si riferiva, tra l’altro, alla prima pagina della sezione sportiva dell’Algemeen Dagblad, in cui parole come cantilene, bava alla bocca, bombardamento dell’autobus e un po’ incazzato adornano una foto dell’uomo in abiti un po’ aggressivi . ex Feyenoorder con la maglia dell’Ajax.

“Perché devi usare queste parole?”, ha chiesto Berghuis. “Pensa a quello che stai dicendo. Io stesso non ho Twitter e Facebook, ma ricevo ogni genere di cose. Stamattina mia nonna mi ha scritto che è così preoccupata.”

ILLUMINATO

Algemeen Dagblad anteriore Classic

Rafael van der Vaart non crede che i media siano responsabili delle minacce contro Berghuis.

“Quello che mi manca è che qualcuno abbia il coraggio di dire che è oltraggioso quello che stanno facendo questi tifosi. Anche queste persone minacciose sono nello stadio. Mi è piaciuta l’atmosfera e il calcio al Feyenoord, ma è esattamente quello che dice anche Berghuis: fischiare nello stadio è bene, fuori devi essere rispettoso.”

Guarda sotto per una sinossi alternativa di The Classic, lungometraggi regolari Final Signal di Frank Heinen (su Jan Sørensen) e De Muurligger di Hugo Borst (su Kjell Scherpen) e frammenti con una dichiarazione di Rafael van der Vaart e lode per il talento Feyenoord Giocatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *