Morti per frane e smottamenti in Colombia

Morti per frane e smottamenti in Colombia

A Quetame è in corso tra le macerie la ricerca delle persone scomparse

Notizie ONS

Nella Colombia centrale, frane e smottamenti hanno ucciso almeno 15 persone. Mancano ancora almeno tredici persone. Le squadre di soccorso cercano le vittime tra le macerie e il fango.

Le frane si sono verificate dopo ore di forti piogge dentro e intorno al comune di Quetame. Si trova in una zona montuosa, a circa 80 chilometri a sud-est della capitale Bogotà. Tre fiumi sono stati allagati a causa delle forti piogge.

Un ponte è crollato sull’autostrada tra Bogotà e Villavicencio, rendendo la strada per il momento impraticabile. Collega Bogotà all’est del paese ed è un’importante rotta commerciale per carne bovina, riso e olio di palma, tra gli altri. Inoltre, secondo le autorità, almeno 22 case sono state distrutte. Sono stati costruiti principalmente lungo le colline e vicino ai fiumi.

Le riprese del drone mostrano l’entità del danno:

Morti da frana in Colombia

Il presidente Gustavo Petro esprime le sue condoglianze alle vittime e ai loro parenti su Twitter. Scrive anche che il disastro naturale “dimostra che c’è un urgente bisogno” di costruire in modo più ragionevole e che i comuni non dovrebbero costruire case così vicino ai fiumi.

Fa questa chiamata perché le frane si verificano più spesso in Colombia. Ciò ha a che fare con le numerose zone montuose, le forti piogge regolari e la costruzione di edifici discutibili.

READ  Crisi in Ucraina, diplomazia al lavoro per un incontro tra Biden e Putin-Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *