Mostra di grandi pianeti nel cielo, gli astrofili scattano foto

Mostra di grandi pianeti nel cielo, gli astrofili scattano foto

ILLUMINATO

Notizie ONS

Coloro che guardano queste notti sotto cieli senza nuvole possono vedere qualcosa di speciale. Tutti i pianeti del nostro sistema solare sono visibili, o almeno: passano tutti una volta nella notte. Erano più vicini l’uno all’altro intorno alle 22 di ieri sera, ma sono ancora in vista per i prossimi giorni.

I pianeti non sono tutti visibili ad occhio nudo. Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno sì, ma Urano e Nettuno sono così lontani che di solito serve almeno un binocolo per vederli. E anche Mercurio è delicato; può essere trovato solo dopo il tramonto sopra l’orizzonte sud-occidentale.

Il grande spettacolo planetario non è super speciale, comunque. Succede in media ogni uno o due anni che l’intera famiglia si presenti in una notte. A giugno, cinque pianeti erano ancora visibili contemporaneamente.

“Ci sono sempre pianeti da vedere”, afferma l’astronomo e giornalista scientifico Carl Koppeschaar. “A volte hai delle belle congiunzioni con la luna, o tra due o tre pianeti. Posso scaldarmi. Ma questo ‘tutto è ora visibile!’ Non mi sembra un’astronomia seria, in realtà sarebbe davvero speciale se non ci fossero pianeti da vedere.

“Ma comunque”, aggiunge, “se le persone possono essere riscaldate da questo fatto per alzare lo sguardo, è un bel vantaggio”.

E questo sta accadendo sempre di più. Perché non è più necessario costruire un intero osservatorio in soffitta per scattare belle foto di un pianeta, per esempio. I telescopi non sono ancora economici, ma sono più piccoli e migliori rispetto a qualche anno fa, afferma Esther Hanko, un’astronoma dilettante coinvolta nell’Istituto di astronomia Anton Pannekoek dell’Università di Amsterdam. “Per poche centinaia di euro hai già un buon binocolo.”

READ  "Derby, la Roma è più pronta. La Juve è tornata ma l'Inter è favorita"

Alcuni appassionati condividono anche le loro migliori foto di tutto l’anno in questo periodo, perché alcuni pianeti erano visibili molto meglio qualche mese fa:

Per fotografare anche ciò che si vede con il binocolo ci vuole qualcosa in più. Una speciale fotocamera astronomica, ad esempio (e negli ultimi anni sono diventati più convenienti), e anche un software per selezionare le immagini più nitide. E c’è anche la navigazione con cui lo stesso telescopio cerca un certo astro. Ma niente di tutto ciò è necessario solo per guardare i pianeti, dice Hanko, che ne ha uno Blog scritto su. “Anche con un normale binocolo puoi vedere alcune delle lune attorno a Giove, e in agosto hai visto anche gli anelli attorno a Saturno.”

Self ha già realizzato bellissime immagini di Marte, Giove e Saturno negli ultimi mesi. Ci sono astrofili che fanno intere maratone per trovare con il loro binocolo quanti più oggetti speciali possibili in una notte, ma ciò non accade per qualcosa come la coincidenza che l’intera famiglia dei pianeti sia visibile. “È principalmente per le persone che vogliono conoscere l’osservazione delle stelle”, afferma Hanko. “Ma è anche divertente per gli utenti esperti catturare tutto in una sera e poi condividere le foto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *