Napoli Pescara 4-0, un gol e due assist di Petagna. Vittoria amichevole per Gattuso

Quarta vittoria in altrettante amichevoli per gli Azzurri che, a San Paolo, battono 4-0 il Pescara. Segnato 6 volte nelle prove contro L’Aquila e Teramo, Osimhen resta a secco ma le soluzioni non mancano a Gattuso. Zielinski lo rilascia nel primo tempo, poi va in scena Petagna: due assist per Ciciretti e Mertens oltre al poker finale. Titolare Koulibaly, buone conferme per il Napoli in vista della gara di domenica a Lisbona

NAPOLI-PESCARA 4-0

24 ‘Zielinski, 70’ Ciciretti, 74 ‘Mertens, 92’ Petagna

NAPOLI (4-3-3): Meret (46 ‘Ospina); Di Lorenzo (46 ‘Hysaj), Rrahmani (46’ Maksimovic), Koulibaly (46 ‘Manolas), Ghoulam (46’ Mario Rui); Ruiz (56 ‘Ciciretti), Demme (67’ Palmiero), Zielinski (56 ‘Luperto); Politano (46 ‘Mertens), Osimhen (67’ Petagna), Lozano (46 ‘Insigne). Tutto. Gattuso

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Ventola, Drudi, Scognamiglio, Masciangelo; Diambo, Busellato, Omeonga; Galano, Bocic, Belloni. Tutto. Oddo

Prima pioggia di gol contro Castel di Sangro e L’Aquila, poi il 4-0 parato a Teramo e infine un altro poker a Pescara. I quattro esami pre-stagionali del Napoli 29 gol fatti e nessuno subito, risultati positivi per Gattuso che ha chiuso con una nuova netta vittoria l’amichevole di San Paolo contro l’Abruzzo. Maglia di partenza per Koulibaly (mercato discusso) e Osimhen, rimasto asciutto alla sua prima uscita allo stadio di casa. Dopo i 6 centri distribuiti durante le prime prove, l’attaccante nigeriano concede a pomeriggio come protagonista della nuova arrivata Petagna: un gol e due assist per l’ex Spal, altro rinforzo per gli Azzurri che si avvicinano alla sfida di domenica a Lisbona contro lo Sporting.

La cronaca della corsa

approfondimento

READ  Crisanti, il virologo contro l'ADL: "È irresponsabile!" Ricordi cosa ha detto dopo Napoli-Juve?

Gattuso opta per il tridente nell’esame contro l’Abruzzo Oddo, tesserato in Serie B. Intoccabile Osimhen affiancato da Politano e Lozano, Fabian Ruiz si vede a centrocampo mentre Koulibaly è in difesa. Si alza l’asticella per gli impegni estivi, avvio che fa registrare le offensive di Belloni (attento Meret) e Galano che colpisce il palo con il mancino. Alla prima vera frattura, gli Azzurri passano oltre 24 ‘: fa tutto Zielinski, bravo a liberarsi al limite dell’area e battere Fiorillo. Lozano centra il bis alla mezz’ora, Koulibaly si avvicina ancora di più e va al palo. Turbine di cambiamenti alla rottura della difesa rivoluzionaria all’ingresso di Mertens et Insigne in attacco innesti offensivi come Ciciretti che ci prova al 62 ‘su invito di Osimhen (sostituito poi da Petagna). Ed sono proprio le ultime due novità a comporre il raddoppio: la vecchia Spal serve Ciciretti chi non può sbagliare vicino. Inizio positivo per Petagna che offre tutte e tre Mertens, puntuali nell’inserimento e in porta. Alla fine dei titoli di coda arriva il file Primo gol di Petagna per gli Azzurri, protagonista assoluto da quando è entrato nel secondo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *