Natacha (28) scomparsa forse trovata morta in Perù dopo essere scomparsa da 9 mesi | All’estero

In Perù è stato ritrovato un cadavere che potrebbe appartenere alla turista belga Natacha de Crombrugghe, scomparsa da gennaio, secondo diversi media nazionali. Il Ministero degli Affari Esteri del Belgio non vuole confermare o smentire la notizia. “Dobbiamo aspettare l’identificazione e il rapporto di indagine”.

Secondo il quotidiano peruviano, i resti erano Diario Correo trovato dai pescatori nel distretto di Huambo. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione e si credeva appartenesse a una donna dai capelli biondi. Secondo il giornale, lo erano La Repubblica portato via dal fiume.

Natacha de Crombrugghe, un avvocato di 28 anni di Linkebeek, era in tournée in Perù. Domenica sera 23 gennaio è arrivata all’ostello La Estancia nel villaggio di Cabanaconde. Da qui, molti turisti fanno escursioni al famoso “Canyon del Colca”, una vasta e profonda gola nel sud del paese. In precedenza, Natacha ha visitato la storica città di montagna di Machu Picchu.

La giovane viaggiava da sola, ha detto alla polizia il gestore dell’ostello Cabanaconde. Il giorno successivo, la donna di Bruxelles sarebbe partita per il trekking attraverso il Canyon del Colca. Anche adesso, se n’è andata da sola. Natacha ha lasciato alcuni dei suoi bagagli all’ostello, ma non è mai tornata dalla sua escursione.

READ  La folla sulla strada a causa del traffico vacanziero (ricorrente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.