#75: Frans Timmermans: “Putin vuole separarci”

A proposito dell’episodio

“Puoi vedere le prime crepe e dubbi apparire nell’armatura sulla televisione di stato russa”. È stato firmato Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione europea, ex residente a Mosca ed ex interprete del compianto Gorbaciov. Come vede la situazione in Ucraina e Russia? “Siamo in guerra senza essere in guerra”.


Al Berlaymont di Bruxelles, edificio della Commissione europea, i commissari europei Hahn e De Vries della BNR dialogano per mezz’ora con un vero commissario europeo: Frans Timmermans, il vicepresidente della Commissione europea. Hahn e de Vries gli parlano della guerra, ma anche dell’accordo europeo, delle elezioni in Italia e: i treni per l’Europa.

Guerra e minaccia

La battaglia tra Ucraina e Russia non lascia indifferente il vicepresidente: “la guerra che la Russia ha scatenato contro l’Ucraina ci riguarda direttamente”. Non solo in termini energetici, ma anche le nostre società democratiche sono in pericolo: “Là [Poetin] vorrebbe vedere i paesi europei governati anche dall’autocrazia. Ha sempre visto l’UE come una minaccia alla sua visione e ha sempre cercato di fare a pezzi l’Unione europea. Siamo in guerra senza essere in guerra”.

Clima e Italia

Timmermans risponde anche ad altre sfide per l’Europa: la lotta al cambiamento climatico (“Possiamo diventare indipendenti dalle importazioni altrove ad altissimo livello, quindi non siamo più soggetti al ricatto”), le ferrovie europee (“Ho le ferrovie europee fino a quando fine di quest’anno per elaborare un sistema di biglietteria accessibile a tutti. In caso contrario, lo applicheremo legalmente”) e le prossime elezioni in Italia (“Tendiamo a pensare come persone che sono sempre in corso, ma ci sono anche possibili regressioni (…) spero che possa portare la gente alle urne’).

READ  La ginnastica belga finisce 5° nella finale a squadre, l'Italia è campionessa d'Europa | Campionati Europei

Il settantacinquesimo episodio di BNR Europa (ex Europa Podcast):

Hahn e De Vries seguono da vicino Bruxelles, l’Unione Europea, Schengen, la zona euro e le frange del nostro continente. E come ci muoviamo in questo continente.

Inoltre, l’attenzione settimanale è rivolta alla “musica” del nostro continente. E questo episodio andiamo… in Austria, ovviamente! Puoi scaricare l’intera playlist di Eurotrashquatrovare!

Mostra note:

  • Episodio #103 ed Episodio #104 del podcast Italia:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.