Neozelandesi furiosi con lo zoo di Miami per il trattamento dell’animale domestico nazionale: kiwi sotto una luce intensa |  All’estero

Neozelandesi furiosi con lo zoo di Miami per il trattamento dell’animale domestico nazionale: kiwi sotto una luce intensa | All’estero

Neozelandesi furiosi con lo zoo di Miami per il trattamento dell’animale domestico nazionale: kiwi sotto una luce intensa |  All’estero

I video mostrano il kiwi Pāora che viene accarezzato sotto una luce intensa dai visitatori dello Zoo Miami. Il filmato è stato rilasciato martedì e ha immediatamente suscitato indignazione in Nuova Zelanda. Gli uccelli sono considerati un’icona nazionale lì. Il portavoce dello zoo di Miami, Ron Magill, ha espresso rammarico Media neozelandesi“Non sapevamo che questo uccello è un simbolo nazionale, che è un’icona e uno spirito animale”.

Leggi il tweet qui sotto

Il filmato è diventato virale in poche ore e ha scatenato una petizione che chiedeva il rilascio dell’uccello. Secondo gli iniziatori, il kiwi è stato esposto a luci fluorescenti quattro giorni alla settimana, i suoi sensibili baffi accarezzati e mostrati come un giocattolo. In meno di un giorno, 9.000 persone hanno firmato la petizione.

Altri hanno inviato dozzine di e-mail allo zoo, alcuni esortando il primo ministro neozelandese Chris Hipkins a parlare con l’ambasciatore degli Stati Uniti e ad intervenire. Il Dipartimento per la conservazione della Nuova Zelanda ha detto che sta discutendo la questione con l’Associazione degli zoo e degli acquari, un’organizzazione statunitense senza scopo di lucro per zoo e acquari.

Il fatto che i visitatori potessero vedere e accarezzare l’uccello nazionale faceva parte del cosiddetto “incontro kiwi”. Per 25 dollari (23 euro), i visitatori di Zoo Miami hanno potuto vedere da vicino l’uccello e quindi anche toccarlo. Un video dello zoo mostra Pāora che si gratta la testa. “Ama essere accarezzato e sembra un cagnolino”, dice.

L’ornitologo Robert Webb, che si è preso cura di centinaia di kiwi, raccontare A Araldo neozelandese che gli uccelli sono animali estremamente sensibili e che anche il rumore della carta straccia “li spaventa”. Pāora non sopravviverà a lungo se trattata in questo modo, ha detto Webb.

READ  Cosa significa per te la riforma delle pensioni?

Dopo tutto questo trambusto, lo zoo ha deciso che l’uccello non sarebbe più stato esposto all’intensa illuminazione. Inoltre, i visitatori non possono più avvicinarsi all’animale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *