New York Post, le email del figlio di Joe Biden appaiono sull’Ucraina

Jonathan Ernst / Reuters

Il 30 gennaio 2010, il 30 gennaio 2010, il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden e suo figlio Hunter Biden partecipano a una partita di basket NCAA tra la Georgetown University e la Duke University di Washington, USA. Foto scattata il 30 gennaio 2010 Gennaio 2010. REUTERS / Jonathan Ernst

Hunter Biden, figlio del candidato dem Joe, presentò suo padre a un alto dirigente della Burisma, la compagnia energetica ucraina per cui lavorava, prima che l’allora vicepresidente degli Stati Uniti facesse pressioni sui funzionari del governo di Kiev licenziare un pubblico ministero che stava indagando. circa l’azienda. A rivelarlo, queste sono le email in possesso del New York Post.

L’incontro mai rivelato prima, secondo il tabloid, è stato menzionato in un messaggio che un membro del consiglio di amministrazione di Burisma, Vadym Pozharskyi, avrebbe inviato a Biden Jr il 17 aprile 2015, circa un anno dopo l’adesione di Hunter. Consiglio di Amministrazione. con uno stipendio fino a $ 50.000 al mese.
“Caro Hunter, grazie per avermi invitato a Washington e per avermi dato l’opportunità di incontrare tuo padre e trascorrere del tempo insieme. È un onore e un piacere “, si leggeva nell’e-mail.

Un post del 2014, riportato anche dal Nyp, mostra che Pozharskyi (direttore numero tre di Burisma), chiede a Hunter “consigli su come usare la propria influenza” per conto dell’azienda. Questa corrispondenza e-mail contraddirebbe l’affermazione del candidato democratico alla Casa Bianca di non aver mai parlato a suo figlio delle sue attività all’estero e fa parte dei dati recuperati da un laptop consegnato a un Delaware Repair Center, nello stato del Delaware. Biden, nell’aprile 2019. Nel computer ci sarebbe anche un video che andrebbe oltre la domanda. Secondo quanto riferito, il filmato di 12 minuti mostra Hunter che fuma cocaina crack mentre fa sesso con una donna non identificata.

READ  Trump sul video dell'ospedale Sto meglio - L'ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *