Non solo «Mary Poppins»: 5 cartoni Disney che non vi faranno più vedere

Non solo «Mary Poppins»: 5 cartoni Disney che non vi faranno più vedere

Il British Board of Film Classification ha deciso di asprirare la classificazione per età di uno dei classici della Disney, Mary Poppins, nel Regno Unito. La motivazione dietro questa decisione è il “linguaggio discriminatorio” presente nel film, in particolare l’uso del termine dispregiativo “ottentotti”.

Tuttavia, Mary Poppins non è l’unico film Disney ad essere stato citato per contenuti controversi. Alcuni cortometraggi della Disney risalenti agli anni Quaranta e Cinquanta sono stati evidenziati per la loro rappresentazione discutibile.

Der Fuehrer’s Face (1943), ad esempio, è un cortometraggio propagandistico in cui Paperino viene arruolato nell’esercito del Reich. Ti sogno California (1945) presenta in modo macchiettistico la conquista del West e gli attacchi degli indiani, mentre Un regalo per Paperina (1946) mostra Paperino sacrifica un cucciolo di orso per regalare una pelliccia.

Infine, Domani a dieta! (1951) presenta George Geef/Pippo alle prese con problemi di linea e una bilancia che lo definisce “grasso come un porcellino”. Questi esempi evidenziano la necessità di riconsiderare alcuni contenuti dei classici Disney alla luce delle sensibilità attuali.

READ  Hamelin Prog: La Storia - La prima puntata della serie di Francesca Archibugi con Jasmine Trinca in anteprima alla Festa del Cinema di Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *