Eccesso di niacina può causare rischio di ictus e infarti: uno studio su Nature – Corriere della Sera

Eccesso di niacina può causare rischio di ictus e infarti: uno studio su Nature – Corriere della Sera

Uno studio pubblicato su Nature Medicine ha rivelato il rischio di malattie cardiovascolari legate all’assunzione di alte dosi di vitamina B3, nota anche come niacina. Questa vitamina, presente in alimenti come carne bianca, spinaci, arachidi e pesce, svolge un ruolo fondamentale nella salute delle cellule, della circolazione sanguigna e della pelle.

Sebbene la niacina possa aiutare a ridurre i livelli di colesterolo LDL e aumentare il colesterolo HDL, non sembra ridurre effettivamente il rischio di malattie cardiovascolari. Al contrario, un eccesso di niacina può causare infiammazione dei vasi sanguigni, aumentando il rischio di eventi cardiovascolari.

L’assunzione eccessiva di integratori di niacina può portare a sintomi spiacevoli come prurito, nausea, mal di testa e diarrea. È importante ricordare che una dieta equilibrata di solito fornisce la quantità necessaria di niacina e che una carenza può essere diagnosticata tramite un semplice esame del sangue.

In conclusione, è fondamentale prestare attenzione alla quantità di vitamina B3 assunta e consultare sempre un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi tipo di integrazione. La salute del cuore è una questione seria, e è essenziale prendere decisioni informate per mantenerla al meglio.

READ  Mangiare zenzero ogni giorno: ecco cosa può accadere al nostro organismo - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *