Nuova indagine su Partygate: Johnson ha ingannato il Parlamento?

Nuova indagine su Partygate: Johnson ha ingannato il Parlamento?

La Camera dei Comuni britannica sta indagando su un possibile inganno del primo ministro Johnson nel porta della festascandalo, che ruota attorno alle feste lanciate dai dipendenti del governo durante il coronalockdown.

I parlamentari hanno appoggiato una proposta per far indagare su un comitato di sette parlamentari. Questa indagine dovrebbe mostrare se Johnson ha deliberatamente ingannato il parlamento quando ha affermato di aver rispettato le regole della corona a una festa di compleanno due anni fa.

Lo stesso Primo Ministro non era presente durante la decisione della Camera dei Comuni. Attualmente è in India e dice di voler “continuare a lavorare” alla guida del Paese. Oggi ha affermato di ritenere che fosse troppo presto per un’inchiesta parlamentare. Parte di partygate è già sotto inchiesta da parte della polizia. Johnson ritiene che questa indagine debba prima essere completata.

Sospensione o ritiro

Johnson ha offerto l’altro ieri le sue scuse di nuovo alla Camera dei Comuni per il suo coinvolgimento nello scandalo. La scorsa settimana ha preso un £ 50 di multa perché è nella residenza ufficiale la sua festa di compleanno aveva partecipato. Il suo staff aveva organizzato questo per lui come una sorpresa. In precedenza aveva detto che non gli era venuto in mente che la riunione potesse essere considerata una festa.

Che cos ‘era questo?

READ  Il Pentagono indaga sui rischi per la sicurezza dopo aver fatto trapelare documenti top secret | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *