Oltre 100 milioni di persone costrette a fuggire dal mondo per la prima volta |  ADESSO

Oltre 100 milioni di persone costrette a fuggire dal mondo per la prima volta | ADESSO

Più di 100 milioni di persone in tutto il mondo sono sfollate per la prima volta a causa di conflitti, violenze e violazioni dei diritti umani. Lo riferisce l’UNHCR, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati. Nel giugno 2021 erano ancora 84 milioni di persone.

Più dell’1% della copertura nuvolosa globale sarà costretto a fuoriuscire entro il 2022. “100 milioni è un numero brutale. Sia preoccupante che allarmante. È un record che non avrebbe mai dovuto essere stabilito”, ha affermato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Filippo Grandi.

I numeri da record sono il risultato di nuove ondate di violenze o conflitti in corso in paesi come Afghanistan, Burkina Faso, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia, Myanmar e Nigeria, ma soprattutto la guerra in Ucraina. Otto milioni di ucraini sono fuggiti all’interno del Paese dall’inizio dell’invasione russa. Altri sei milioni di persone sono fuggite dal Paese.

In una dichiarazione, Grandi ha elogiato la risposta internazionale alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina. Sottolinea che è necessaria una “mobilitazione simile” per le crisi in altri paesi. “Ma alla fine, gli aiuti umanitari sono solo un agente attenuante”, avverte Grandi.

Il numero totale di sfollati nel 2022 comprende rifugiati, richiedenti asilo e 53,2 milioni di sfollati a causa dei conflitti nel proprio paese.

READ  Questi imprenditori in Ucraina improvvisamente non fanno più affari, ma offrono il loro aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *