Pasqua in zona rossa, ma è consentito viaggiare all’estero: norme e divieti – Corriere.it

Puoi andare all’aeroporto

3 marzoAstoi, associazione di tour operator italiani, si rivolge al Ministero dell’Interno per verificare se – in base alle limitazioni imposte dal Dpcm del 2 marzo – era autorizzato a recarsi in aeroporto in caso di viaggiare per turismo verso destinazioni straniere non vietate. Nelle regioni arancioni, infatti, è vietato lasciare il proprio comune di residenza. se non per lavoro, necessità e urgenza e in regioni rosse lo stesso divieto si applica a lasciare la casa. Con una nota dell’ufficio del ministro Luciana Lamorgese è stato specificato che i movimenti sono giustificati mirando a raggiungere la lluogo di partenza per questo tipo di viaggio che, come generalmente consentito, non possono essere soggetti ad alcuna compressione o limitazione nelle loro prestazioni. quindi ha permesso di muoversi fino a quando con autocertificazione.


In quali paesi puoi andare?

È possibile visitare Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (comprese le Isole Faroe e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (comprese Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi i territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (comprese le Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (compresi i territori sul Continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco ma nel rispetto rientro in Italia nella maggior parte dei casi obbligatorio per sottoporsi a tampone.

È possibile viaggiare per turismo nei giorni di Pasquetta e Pasquetta?

Dal 3 al 5 aprile tutta l’Italia sarà in zona rossaè pertanto vietato lasciare la propria abitazione se non per motivi di lavoro, salute o emergenza. Unica eccezione sono le visite a parenti e amici per un massimo di due adulti e minori di 14 anni, ma anche in questo caso è obbligatorio il rientro a casa.

Posso andare in seconde case?

Puoi invece andare nelle seconde case – anche se sono in zona rossa – ma solo il nucleo familiare, dimostrando di avere il titolo entro il 14 gennaio 2021 ea condizione che la casa non sia abitata da altri. In Alto Adige vietato vai in seconda casa se non sei residente. In Campania e Puglia il divieto si applica anche ai residenti nella regione. Nel Toscana anche i non residenti non possono entrare Valle d’Aosta. Nel Sardegna possono entrare solo i residenti e in tutti i casi deve essere indicata una tampone negativo effettuato entro le 48 ore precedenti o il certificato di vaccinazione contro Covid. Nel Sicilia puoi entrare con un tampone negativo prelevato 48 ore prima dell’arrivo.

29 marzo 2021 (modificato il 29 marzo 2021 | 9:05)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *