Pedri spinge Barca al secondo posto nella Liga |  Calcio

Pedri spinge Barca al secondo posto nella Liga | Calcio

Ousmane Dembélé sarà stato il più felice con Pedri, autore del gol della vittoria. Di tutte le palle che il nazionale francese ha preparato per i suoi compagni di squadra, solo la piccola stella della Spagna ne ha finite una. E aveva ancora di gran lunga la maggior parte del lavoro da fare, mettere la palla davanti alla gamba destra… È stato il preludio perfetto per il primo incontro con l’Eintracht Francoforte nei quarti di finale di Europa League della prossima settimana.

La prima grande occasione per un passaggio di Dembélé è stata per Frenkie de Jong. Il nazionale arancione, che ha portato il Camp Nou in panchina dopo pochi secondi di un magnifico passaggio, ha colpito di testa un cross di Ousmane Dembélé in dodici minuti. Il francese ha anche affrontato Karim Rekik (27). Il quattro volte nazionale è stato terzino sinistro del Siviglia, dove anche l’ex centrocampista dell’Ajax Nemanja Gudelj era un giocatore di base, e ha dovuto frenare l’assist francese del Barca.

Che Dembélé non ne avesse uno a suo nome dopo mezza partita potrebbe essere definito un piccolo miracolo. Oltre al cross di Frenkie de Jong, serve Ferran Torres poco prima dell’intervallo con un colpo di testa su passaggio di Pedri, ma Torres arriva di poco da distanza ravvicinata. Qualche istante dopo, il nazionale francese Pierre-Emerick ha mandato Aubameyang in profondità. L’attaccante stava già cercando l’angolo più lontano con la sua scommessa, ma il portiere sivigliano Yassine Bounou è riuscito a salvare. Aubameyang era stato bloccato a terra da Jules Koundé pochi minuti prima in area di rigore, ma l’arbitro José María Sánchez Martínez ei suoi assistenti, compreso VAR, hanno immediatamente respinto l’incidente. E questo era piuttosto dubbio. A metà del primo tempo, meritatamente, non hanno visto calci di rigore quando Rekik da una parte e Ronald Araujo dall’altra sono stati colpiti al braccio in area di rigore.

READ  Van Hooijdonk è micidiale e salva l'Heerenveen da un bilancio negativo

Torres mancante

Il Barcellona torna pericoloso solo al 63′, quando Dembélé colpisce ancora Ferran Torres dalla destra. Questa volta, il nazionale spagnolo ha sparato a un difensore del Siviglia. Meno di due minuti dopo, Torres tira di nuovo alto. Tutto indica che è un grande giocatore di football, ma Torres ha la pazza abitudine di voler tirare quasi ogni palla nell’angolo in alto a destra. Duro o un po’ meno duro, ma soprattutto spesso impuro. Questo rompe l’attaccante da 55 milioni di euro e talvolta anche il Barca. Il fatto che si metta così spesso in posizione di tiro indica anche che la sua produttività potrebbe essere notevolmente aumentata.

Dopo 68 minuti, Gerard Piqué colpisce di testa il cross di Dembélé. Due minuti dopo, quest’ultimo sfiora l’1-0 sul secondo palo, su passaggio di Sergio Busquets. Dopo 72 minuti, è Pedri a spezzare l’incantesimo per i catalani. Dembélé sfiora il secondo assist quattro minuti dopo, ma Torres colpisce di testa un altro gran cross del francese al portiere Bounou.

Poco dopo è stata la volta di Memphis. In sostituzione di Aubameyang, è stato eliminato per dieci minuti contro il Siviglia e senza dubbio sarà in grado di concentrarsi su più tempo di gioco nel prossimo periodo. Luuk de Jong e Sergińo Dest sono stati eliminati contro il Siviglia per infortuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *