Home / Artisti e gruppi / Pineapple Thief, The

Pineapple Thief, The

The Pineapple Thief è un gruppo progressive rock inglese fondato nel 1999 da Bruce Soord. “Abducting the Unicorn”, il primo album in studio, viene pubblicato nel 1999 su Cyclops Records.

Originariamente intitolato “Abducted at Birth”, viene in seguito ribattezzato su consiglio dell’etichetta che richiede un titolo che suggerisca una connessione con la precedente band di Bruce Soord, Vulgar Unicorn.

L’album desta l’attenzione di un nutrito gruppo di fan e spinge Soord ad entrare nuovamente in studio per lavorare al secondo album, “137”. Durante questo periodo, alcune importanti etichette iniziano ad interessarsi al progetto, causando di fatto un ritardo nella pubblicazione del secondo lavoro che arriva solo nel 2002, oltre due anni dopo il debutto.

Nel 2003 viene dato alle stampe il terzo album in studio, “Variations on a Dream”, che dà alla band la spinta di cui ha bisogno per raggiungere un maggior numero di persone in tutto il mondo. L’album risulta tra i più venduti dell’etichetta, Cyclops Records.

È in questo periodo che Soord decide di formare una band per portare la sua musica ai fan. Il gruppo vede coinvolti gli amici stretti di Bruce: l’ex compagno di università Jon Sykes al basso, Wayne Higgins alle chitarre, Matt O’Leary alle tastiere e Keith Harrison alla batteria.

Questa formazione pubblica nel 2004 “12 Stories Down”, ma Soord, insoddisfatto del risultato finale, registra, remixa e modificato alcune tracce prima dell’uscita di “10 Stories Down” nel 2005. Matt O’Leary in seguito lascia la band, sostituito da Steve Kitch (che ha co-prodotto e mixato “10 Stories Down”).

Dopo l’uscita di “Little Man” nel 2006, la band pubblica alla fine del 2007 “What We Have Sown”, ultimo lavoro per la Cyclops Records prima del passaggio alla Kscope.

Nel marzo 2008, Wayne Higgins lascia la band. Il gruppo, ridotto a quattro elementi, continua a tenere concerti in Europa, Canada e Stati Uniti per alcuni anni. Nel maggio dello stesso anno, The Pineapple Thief pubblicano per la Kscope “Tightly Unwound”, album acclamato da pubblico e critica.

Nel 2009 vengono pubblicati i due volumi dell’EP “The Dawn Raids” e la raccolta “3000 Days”.

Nel gennaio 2010, l’album del 2006 “Little Man” viene completamente remixato da Bruce Soord e Steve Kitch pubblicato dalla Kscope con una nuova veste grafica.

Il 19 maggio 2010, alla Bush Hall a Londra, viene presentato “Someone Here Is Missing”. All’evento partecipano anche i compagni di etichetta: Steven Wilson dei Porcupine Tree e Daniel Cavanagh degli Anathema. L’album presenta un artwork curato dal leggendario Storm Thorgerson.

Il 2010 vede la band prendere parte a festival europei e ad un tour completo di due settimane nell’Europa continentale, durante il quale viene registrato il live album “Someone Here Is Live”.

Nel gennaio 2012, la band entra in studio per registrare il nono album, che per la prima volta include un’orchestra e un coro di 22 elementi. Il 3 settembre 2012 viene pubblicato “All the Wars“, seguito da un tour nel Regno Unito.

L’8 febbraio 2014 la band annuncia l’abbandono del batterista Dan Osborne, sostituito da Keith Harrison.

Il 15 settembre 2014 viene pubblicato “Magnolia”, decimo album in studio che raggiunge la 55^ posizione nella classifica degli album nel Regno Unito.

Il 12 agosto 2016 la band pubblica l’undicesimo album in studio, “Your Wilderness”, che vede Gavin Harrison alla batteria e la partecipazione di ospiti quali: John Helliwell, Geoffrey Richardson e Darran Charles.

L’11 febbraio 2017, durante un concerto in una gremita Islington Assembly Hall a Londra, viene registrato il live album “Where We Stood”. Bruce Soord parla dello spettacolo e dell’album live – “È stato l’ultimo spettacolo del tour e il nostro più grande spettacolo di tutti i tempi. Avevamo 15 telecamere fisse, una mobile, ma soprattutto una folla incredibile! La pressione era veramente alle stelle, ma sicuramente posso dire che le stelle si allinearono quella notte ed è stata una delle performance più memorabili della nostra carriera al momento”.

Il 31 agosto 2018 viene dato alle stampe il dodicesimo album in studio, “Dissolution”. Gavin Harrison ritorna alla batteria, questa volta assumendo un ruolo più attivo nel songwriting. Il concept dell’album racconta le conseguenze spesso oscure del vivere in una società in cui tutto si svolge su un palcoscenico pubblico, un tema parallelo alla copertina, creata attraverso il glitching di fotografie originali.

Per maggiori info: The Pineapple Thief | Facebook

 

Formazione attuale:

Bruce Soord: voce, chitarre (dal 1999)

Jon Sykes: basso, voce (dal 2002)

Steve Kitch: tastiere (dal 2005)

Gavin Harrison: batteria (dal 2016)

George Marios: chitarra, voce (dal 2018)

 

Ex membri:

Keith Harrison: batteria (2002-2013)

Wayne Higgins: chitarre (2002-2008)

Matt O’Leary: tastiere (2002-2005)

Dan Osborne: batteria (2013-2016)

Darran Charles: chitarre, voce (2016-2017)

 

Discografia:

Album in studio

1999 – Abducting the Unicorn

2002 – 137

2003 – Variations on a Dream

2004 – 12 Stories Down

2005 – 10 Stories Down

2006 – Little Man

2007 – What We Have Sown

2008 – Tightly Unwound

2010 – Someone Here Is Missing

2012 – All the Wars

2014 – Magnolia

2016 – Your Wilderness

2018 – Dissolution

 

Live album

2003 – Live

2008 – Live at the Half Moon, Putney

2010 – Someone Here Is Live

2013 – Live at the 013

2014 – Live 2014

2017 – Where We Stood

 

Raccolte

2009 – 3000 Days

2013 – Introducing The Pineapple Thief

 

EP

2005 – 4 Stories Down

2009 – The Dawn Raids Volume 1

2009 – The Dawn Raids Volume 2

2010 – Show a Little Love

2013 – Build a World

 

Singoli

2001 – Sherbert Gods (7″ singolo)

2008 – Shoot First (maxi-singolo)

2010 – Nothing at Best (singolo)

Fotogallery

  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The
  • Pineapple Thief, The

About Antonio Menichella

Antonio Menichella
Ideatore, membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è docente di disegno e storia dell'arte, artista visivo e grafico. Appassionato di rock psichedelico, acid rock, stoner, desert rock, neopsichedelia, progressive rock, rock progressivo italiano, space rock, krautrock, zeuhl, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, prog folk, prog metal, neoprogressive, hard rock, post-rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Metronhomme

I Metronhomme nascono a Macerata nell’estate del 2003 con l’idea di sviluppare un progetto originale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *