Primo aggiornamento di MSI Afterburner in due anni, supporta nuove GPU – Informatica – Novità

MSI Afterburner è stato aggiornato per supportare le GPU RTX 4000 e Radeon RX 7900. Questo è il primo aggiornamento del popolare strumento di overclocking in oltre due anni, a causa dell’invasione russa dall’Ucraina. Lo sviluppatore dello strumento è russo.

Oltre a supportare le GPU più recenti, porta l’aggiornamento 4.6.5 supporta anche il monitoraggio della GPU Intel Arc. Tuttavia, queste GPU Intel non sono ancora overcloccabili tramite Afterburner. Inoltre, esiste un supporto sperimentale per i processori Intel e AMD Ryzen 7000 di tredicesima generazione. Il modulo di monitoraggio hardware utilizza anche più origini dati per visualizzare l’utilizzo della CPU. L’aggiornamento ha anche aggiunto altre funzionalità minori e bug risolti.

L’aggiornamento è sorprendente, poiché lo sviluppo dello strumento in precedenza sembrava essere stato messo nel dimenticatoio. Lo sviluppatore Alexey Nicolaychuk ha dichiarato all’inizio di quest’anno di aver lavorato al software per 11 mesi senza paga e che non sembrava che avrebbe ricevuto soldi a breve. MSI, d’altra parte, ha affermato che sarebbe difficile pagare nuovamente lo sviluppatore, a causa delle sanzioni imposte alla Russia per la sua invasione dell’Ucraina.

Nicolaychuk rimane lo sviluppatore di Afterburner e ha anche rilasciato questa versione dello strumento, secondo un post sul forum Guru3D. Non è chiaro se i problemi di pagamento siano stati risolti. L’ultimo aggiornamento di Afterburner è di dicembre 2021.

READ  l'azzurro del podio nel 1500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *