Prove Libere 3 Spielberg: Verstappen precede tutti: 2. Bottas, 3. Hamilton. Ferrari 6. con Sainz, 9. con Leclerc | Nuovo

Il miglior tempo dell’olandese nella terza e ultima sessione di prove libere del settimo round del Mondiale al Red Bull Ring di Spielberg.

Max Verstappen conquista la pole position assicurandosi tutti nelle FP3 di Spielberg: 358 millesimi di vantaggio su Valtteri Bottas, 686 su Lewis Hamilton, al quale il freschissimo rinnovo del contratto con la Mercedes fino al 2023 non ha (per il momento) messo le ali alle ruote. Pierre Gasly rompe il terzo tempo della sessione davanti un ottimo Antonio Giovinazzi e la sua Alfa Romeo. Per la Ferrari la sesta volta Carlos Sainz (+0.756) e il nono Charles Leclerc (+0.893).

Non ci sono crepe nel Lo stato di grazia di Verstappen e Red Bull sulla pista di casa. Negli ultimi sessanta minuti di prove libere prima delle qualifiche, il pilota olandese allunga decisamente il passo, infliggendo un distacco maggiore del secondo mezoz alle due Mercedes, confermando appunto i “sospetti” di Hamilton del venerdì che – dopo aver ottenuto il miglior tempo nelle FP2 – aveva dichiarato di non farsi troppe illusioni, sicuro che la Red Bull sarebbe poi uscita dalla classica cappella del cappello ( o meglio, dal powertrain Honda…). Bottas è indietro di 538 millesimi, lo stesso Hamilton di 686. Sarebbero stati quattro decimi o poco più per il Re Nero, se non gli fosse stato tolto – per aver superato i limiti della pista alla curva 10 – la sua miglior prestazione in assoluto: un’offesa millimetrica ma… tant’è esso.

Dietro Red Bull e Mercedes (con il solito “ritardo” Perez, solo settimo) c’è Pierre Gasly con la sua Alpha Tauri, quarto a soli tre millesimi da Hamilton, mentre il compagno di squadra Yuki Tsunoda ha concluso dodicesimo, essendo stato protagonista di una “lunga” a più di 250 chilometri orari nell’ultimo “complesso” di discesa (curve 9 e 10) che al traguardo, ma riuscendo a proseguire senza danni.

READ  “Sono sicuro che sarà una battaglia. Guardiamo la Nuova Zelanda ogni giorno ”- OA Sport

Antonio Giovinazzi porta l’Alfa Romeo al quinto posto (+0.756), precedendo di soli due millesimi Carlos Sainz con il meglio delle Ferrari. Lo spagnolo è stato protagonista di un “lungo” alla solita curva 10, mentre il compagno di squadra Leclerc ha alzato la polvere con il suo terzino sinistro fuori dal cordolo alla curva 4, segnando la nona prestazione della mattinata. La già citata Perez Red Bull e la Alpine di Fernando Alonso separano le due SF21. Chiude la top ten Sebastian Vettel che – nel giorno del suo 34esimo compleanno – si toglie la (piccola) soddisfazione di battere di quattro millesimi la gemella Aston Martin di Lance Stroll.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *