“Qualcuno verrà ucciso, Trump parlerà in tv”: telefonate di parlamentari Usa durante l’assedio al Congresso. Ma il presidente ha scelto il silenzio

“Esiste un stallo armato all’ingresso dell’emiciclo”, “Siamo impotenti”, “Qualcuno verrà ucciso, il il presidente deve parlare in pubblico per calmare la situazione”. Decine di messaggi di senatori repubblicani inviati al capo di gabinetto di Trump, Marc des prati, nelle ore più calde dell’assalto dei suoi sostenitori al Congresso degli Stati Uniti. Veri sos, richieste di aiuto per paura di essere linciato dalla folla che ha invaso le stanze di parlamento americano. Anche il figlio di magnate, Donald Jr., ha chiesto al padre di intervenire per fermare l’aggressione. Quello che però non ha fatto l’ex presidente.

Risulta dai messaggi consegnati da Meadows a commissione investigativa sugli eventi del 6 gennaio e da leggere durante la sessione durante la quale la richiesta di oltraggio all’accusa del Congresso dell’ex capo di gabinetto che si rifiuta di testimoniare e sarà votato oggi. La richiesta era sempre la stessa: Trump ha dovuto rompere il silenzio in cui era rinchiuso e di intervenire il più rapidamente possibile per fermare i rivoltosi. “Deve intervenire per condannare questa cosa il più rapidamente possibile” ha scritto Donald jr a Meadows che ha risposto dicendo “okay, Insisto in tutti i modiMa con il passare delle ore e il padre che non si faceva sentire, Trump jr è tornato all’attacco: ‘Serve un discorso della ufficio Ovale, deve prendere il comando, è andata troppo oltre”.

Ma il figlio del magnate non era l’unico preoccupato per la deriva delle proteste pro-Trump dopo che la vittoria era stata certificata. Joe Biden alle elezioni presidenziali. Sul cellulare di Meadows è arrivata una marea di messaggi dei personaggi più quotati Fox News, rete televisiva alleata di ferro e artefice dell’ascesa di Trump, come Sean Hannity, Brian Kilmeade e Laura Ingraham. “Mark, il presidente deve dire alla gente di Capitol Hill di tornare a casa, ci fa male, distrugge la nostra eredità“Scrisse Ingrham. “Per favore, mettilo in TV, distruggono tutto ciò che hai”, ha ripetuto Klimeade. “Puoi fare una dichiarazione? Chiedi alle persone di lasciare Capitol Hill “, ha insistito Hannity.

READ  La Scozia chiede il secondo voto per l'indipendenza entro il prossimo anno

Ma i messaggi più drammatici sono quelli inviati dai parlamentari e dal personale repubblicano rimasti intrappolati all’interno dell’edificio, nascosti per sfuggire alla violenza dei rivoltosi. “Mark, hanno letteralmente preso d’assalto il Congresso, finestre rotte, porte, ladro. Trump dirà qualcosa? “Legge uno di questi messaggi. In un altro si denuncia “che c’è una cabina armata all’ingresso della Camera”. “Siamo impotenti”ha supplicato un altro membro del Congresso. “Qualcuno verrà ucciso – profetizza un altro repubblicano, visto che alla fine le vittime dell’aggressione saranno cinque – Potus deve intervenire per calmarsi”.

Liz Cheney, figlia dell’ex vicepresidente che ha guidato la fionda repubblicana che ha votato per l’impeachment di Trump ed è stata quindi rimossa dalla leadership del partito, ha dichiarato che “la violenza era evidente a tutti, è stato trasmesso in diretta su tutti i canali televisivi, ma per 187 minuti il ​​presidente Trump si è rifiutato di agire quando era richiesta la sua azione presidenziale, indispensabile e imposta dal suo giuramento alla Costituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *