Questa foto non è ritoccata: cosa c’è dietro i cani blu?

Un mucchio di cani è stato avvistato in Russia vicino alla città di Dzerzhinsk, situata nella regione russa di Nizhny Novgorod. Fin qui niente di strano, tranne che gli animali non sono bianchi, neri o marroni, ma colorati di blu. Ora in natura non ci sono cani blu. E non è nemmeno una leggenda metropolitana o uno scherzo di carnevale, purtroppo.

Cani blu avvistati in Russia

A testimoniare la storia che ha fatto il giro sui social, ci sono foto e video, in cui si possono vedere questi splendidi cani di un colore assolutamente inappropriato. Le immagini sono state originariamente pubblicate su Facebook russo, Vkontakte, il popolare social network. Da quanto sono emersi i cani blu si ritiene che siano circa sette, e alcuni esperti ritengono che il colore strano dei loro cappotti sia stato causato dai rifiuti industriali di un impianto chimico abbandonato situato a breve distanza dal sito di osservazione.

I cani sono poi entrati in contatto con i resti della fabbrica Dzerzhinskoye Orgsteklo, una fabbrica ormai chiusa che è fallita sei anni fa a causa di problemi finanziari. Sarebbe il curatore fallimentare a confermare che i magazzini dell’azienda, attualmente in disuso, potrebbero ancora contenere sostanze chimiche, come solfato di rame, che potrebbe spiegare il colore blu.

La causa: solfato di rame

Forse gli animali sono riusciti ad entrare nella fattoria in cerca di cibo e sono venuti a contatto con la sostanza che ha cambiato colore. Fino a pochi anni fa, prima del fallimento, l’impianto in questione era un grande impianto chimico che produceva acido cianidrico e plexiglass.

Il curatore fallimentare ha quindi tentato di fornire una spiegazione logica di quanto era accaduto. I cani potrebbero aver trovato i resti di alcune antiche sostanze chimiche, come il solfato di rame, e si sono rotolati all’interno. Tra l’altro, al momento non sarebbe possibile sostenere costi per catturare cani randagi e sterilizzarli. Se la sostanza con cui i cani sono entrati in contatto fosse in realtà solfato di rame, sarebbe molto pericoloso per la loro salute. Questa sostanza è infatti la più tossico rame per l’uomo. Può causare gravi irritazioni alla pelle e agli occhi ed è anche considerato tossico se ingerito. Potrebbe anche causare danni agli organi in caso di esposizione prolungata o ripetuta.

READ  George Floyd, l'ex poliziotto Derek Chauvin condannato a 22 anni e mezzo di carcere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *