Queste sono le 10 foto spaziali più belle del 2022: scelte da voi!

Queste sono le 10 foto spaziali più belle del 2022: scelte da voi!

Come vuole la tradizione, chiudiamo l’anno con un elenco delle più belle foto dallo spazio. Quali sono state le migliori foto spaziali quest’anno? Più di 900 visitatori hanno scelto le seguenti dieci foto.

Non sorprende che l’elenco sia dominato dalle immagini del James Webb Telescope. Questo telescopio ha aperto gli occhi all’inizio di quest’anno e ha già inviato molti bellissimi scatti sulla Terra. Solo tre foto in questa top 10 non sono state scattate da James Web…

In questo articolo, facciamo il conto alla rovescia dal numero 10 al numero 1. Le foto meglio posizionate hanno ricevuto valutazioni più alte dai visitatori e sono quindi più in alto nell’elenco.

#10 Non hai mai visto il sole così prima d’ora: un nuovissimo telescopio scatta immagini spettacolari della cromosfera

Gli scienziati hanno pubblicato quest’anno una splendida foto della nostra stella madre. Le immagini sono state prodotte utilizzando il telescopio solare Inouye all’avanguardia. Ed è davvero una foto fantastica, che svela molti segreti sul nostro sole. “Il telescopio cambierà per sempre il modo in cui studiamo e comprendiamo il nostro sole”, ha affermato il direttore della NSF Sethuraman Panchanathan. Anche voi pensate che la cromosfera del sole sia un po’ come il pelo peloso di un animale?

# 9 James Webb vede una stella appena nata causare molti problemi

Il mese scorso, l’agenzia spaziale statunitense ha rilasciato questa bellissima immagine scattata dal James Webb Telescope. La foto mostra una clessidra colorata. E proprio nel mezzo, nel “collo”, risiede una stella appena nata. Ciò che è particolarmente speciale è che le nuvole infuocate arancioni e blu sono visibili solo alla luce infrarossa. Pertanto, non erano mai stati visti prima di essere catturati dalla fotocamera nel vicino infrarosso di Webb (Nircam). Maggiori informazioni su questa foto nelle notizie su Scientias.nl.

La protostella L1527 può essere vista al centro della bellissima e colorata nuvola cosmica. Il materiale espulso dalla stella ha creato dei vuoti nella nuvola, rendendo la polvere più spessa e fine in alcuni punti (di colore arancione e blu in questa immagine). Immagine: NASA, ESA, CSA e STScI. Elaborazione delle immagini: J. DePasquale, A. Pagan e A. Koekemoer (STScI)

Il telescopio numero 8 dell’ESO vede una potente fabbrica di stelle che si staglia nello spazio

READ  Goat Simulator 3 uscirà il 17 novembre su PC, Xbox Series X/S e PS5 – Gaming – News

In onore del 60° anniversario dell’ESO, quest’anno l’osservatorio ha rilasciato un’impressionante immagine della Nebulosa Cono. E questa “fabbrica di stelle” brilla nella foto come mai prima d’ora. La nebulosa dista meno di 2.500 anni luce, il che la rende relativamente vicina alla Terra. Non per niente la Nebulosa Cono è un ricercato oggetto di ricerca ed è stata fotografata più volte. Tuttavia, la nuova foto è più impressionante di tutte le precedenti. Perché non sei d’accordo sul fatto che la struttura oscura e impenetrabile della nebulosa in questa foto la fa assomigliare molto a una creatura mostruosa?

In questa immagine, scattata con il FOcal Reducer and Low Dispersion Spectrograph 2 (FORS2) sul VLT dell’ESO in Cile, l’idrogeno è mostrato in blu e il gas di zolfo in rosso. Usando questi filtri, le stelle blu altrimenti luminose, che sono un segno della recente formazione stellare, appaiono quasi dorate e brillano come scintille contro la nebulosa oscura. Immagine: ESO

#7 Una delle prime immagini di James Webb: NGC 3132

A 2000 anni luce dalla Terra, troviamo una nebulosa planetaria, chiamata anche nebulosa a otto bagliori in inglese. La nebulosa (una nuvola di gas che cresce attorno a una stella morente) si sta attualmente espandendo a 14,5 chilometri al secondo. Webb fornisce agli astronomi una grande quantità di nuove informazioni sulla composizione delle nebulose planetarie come NGC 3132. Quali molecole ad esempio, si è formata questa gigantesca nuvola di gas?

# 6 Il telescopio James Webb fa capolino nella Galassia Cartwheel

Potresti aver sentito parlare del sistema Cartwheel; una galassia a circa 500 milioni di anni luce dalla Terra. La galassia si trova nella costellazione dello Scultore ed è particolarmente nota per la sua forma piuttosto particolare. Come suggerisce il nome, il sistema ricorda la ruota di un carro; il risultato di un’enorme collisione. All’inizio di quest’anno, i ricercatori che hanno utilizzato il James Webb Space Telescope hanno nuovamente osservato la galassia Cartwheel. E che dà spunti interessanti.

The Cartwheel Galaxy: una grande galassia rosa maculata a forma di ruota. A sinistra, due galassie a spirale più piccole, all’incirca della stessa dimensione, si stagliano sullo sfondo nero corvino. Immagine: NASA, ESA, CSA, STScI

#5 La nuova immagine di Hubble della galassia a spirale NGC 1961 è uno spettacolo da vedere

READ  SEGA annuncia Mega Drive Mini 2 con 50 giochi Mega Drive e Mega CD – Gaming – News

Ci vuole tempo, ma ecco la prima foto di Hubble nella top 10. Questa è una splendida immagine dei bracci a spirale della galassia NGC 1961. NGC 1961 è un AGN, o nucleo galattico attivo. Gli AGN sono oggetti estremamente energetici. Sono alimentati da buchi neri supermassicci. Questi buchi neri si nutrono di grandi quantità di polvere e gas cosmici. Prima di essere inghiottito, questo materiale si muove a spirale attraverso il buco nero, rilasciando enormi quantità di energia nel processo. Di conseguenza, un nucleo attivo spesso brilla più luminoso di tutte le stelle della galassia circostante messe insieme. In effetti, possono persino brillare più delle supernove!

# 4 Webb guarda in un vivaio alieno e vede ciò che prima non era stato visto

Una delle prime immagini scattate dal potente James Webb Telescope è stata quella delle meravigliose scogliere cosmiche della Nebulosa Carena. Questa è un’area ai margini di una gigantesca cavità gassosa nell’ammasso stellare NGC 3324. La nebulosa è un noto vivaio, precedentemente fotografato da Hubble. Ma grazie alla precisa visione a infrarossi di Webb, questo telescopio è in grado di scrutare per la prima volta nelle dense nubi di polvere e gas. E questo ha portato scopri molti altri dettagli su come le stelle vedono la luce del giorno.

# 3 James Webb scatta foto fantastiche della nebulosa Tarantola

Gli strumenti a bordo di questo potente telescopio spaziale rivelano dettagli mai visti prima in questa nebulosa ben studiata, comprese decine di migliaia di nuove stelle. Grazie alla risoluzione senza precedenti alle lunghezze d’onda del vicino infrarosso, NIRCam può ancora individuare queste stelle, anche se sono ancora nascoste nella polvere. Nell’immagine, queste stelle sono colorate di rosso. Inoltre, puoi anche vedere molti punti blu nella foto. Questi segnano le parti più attive della nebulosa di formazione stellare, brulicante di stelle massicce e molto giovani.

La Nebulosa Tarantola vista da NIRCam. Immagine: team di produzione NASA, ESA, CSA, STScI, Webb ERO.

# 2 James Webb e Hubble si uniscono e realizzano un ottimo scatto

READ  Microsoft consente agli utenti giapponesi di testare le app Android su Windows 11 - IT - News

I telescopi spaziali James Webb e Hubble insieme hanno fornito un’immagine molto bella. Questa è un’immagine di Messier 74, una galassia a spirale situata a circa 32 milioni di anni luce di distanza nella costellazione dei Pesci. Nuove immagini di Messier 74 mostrano la potenza degli osservatori spaziali che lavorano insieme a più lunghezze d’onda. Questa è la galassia a spirale Messier 74 come non hai mai visto prima.

Foto combinata di Messier 74.

#1 La nuovissima foto della famosa Nebulosa Aquila sta spaventando gli spettatori

Con una valutazione media di 9 (!!) c’è la Nebulosa Aquila la foto spaziale preferita dell’anno secondo i visitatori di Scientias.nl. Questa nebulosa si trova a circa 6500 anni luce di distanza ed è ovviamente meglio conosciuta per le sue colonne di gas. Questi hanno rubato la scena per decenni. Se non su Scientias.nl, allora in TV, nel film (introduzione a ‘Contatto’) o in una rivista. L’immagine è diventata famosa in tutto il mondo in breve tempo. E non c’è da stupirsi: la Nebulosa Aquila con i suoi pilastri polverosi è magnifica.

Per inciso, James Webb ha scattato un’altra foto della Nebulosa Aquila all’inizio di quest’anno, che puoi vedere qui.

Clicca sulla foto per vedere una versione più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *