Recensione di ASUS GeForce RTX 3080 Noctua Edition

riassunto

Come la sorella RTX 3070, l’ASUS GeForce RTX 3080 Noctua Edition è una scheda video eccezionalmente silenziosa, che è davvero adatta per i fanatici del silenzio che non vogliono scendere a compromessi sulle prestazioni di raffreddamento. Il sovraccarico per questo silenzio è significativo e sarebbe stato più appropriato per una versione da 12 GB dell’RTX 3080. Tuttavia, chiunque dia la priorità al silenzio sarà comunque interessato.

Dopo il successo della RTX 3070 Noctua Edition, ASUS e Noctua hanno deciso nella loro collaborazione di rilasciare nuovamente una carta di lusso secondo questo concetto. Non del tutto sorprendente, questa è la RTX 3080 Noctua Edition e ancora una volta è stato fatto di tutto nella progettazione per limitare il più possibile la produzione di rumore. Potete leggere il risultato in questa recensione.

Questa non è la prima volta che parliamo di una scheda video di ASUS e Noctua. Pubblicato all’inizio di quest’anno il nostro test dell’ASUS RTX 3070 Noctua Edition† Questa RTX 3070 ha ottenuto il punteggio di gran lunga migliore nel nostro test del suono e anche l’efficienza del dispositivo di raffreddamento è risultata molto elevata nel nostro benchmark. Quindi eravamo molto entusiasti della scheda e abbiamo concluso la nostra conclusione con il commento che ASUS e Noctua potrebbero rilasciare più modelli di fascia alta secondo questa ricetta. Ecco, un nuovo RTX 3080 appare nel nostro laboratorio di prova.

Le somiglianze con l’RTX 3070 Noctua Edition sono piuttosto significative. Ad esempio, i due produttori hanno ancora una volta optato per una scheda TUF Gaming come base, sulla quale è posizionato un blocco di raffreddamento notevolmente più grande, che è dotato di due grandi ventole da 120 mm di Noctua. Il blocco di raffreddamento è stato sviluppato per funzionare nel modo più efficiente possibile con le due ventole, riducendo al minimo la produzione di rumore. La ventola utilizzata è la NF-A12x25, una ventola di alta qualità in sviluppo da oltre quattro anni. La maggior parte delle schede video ha ventole abbastanza piatte per limitare le dimensioni della scheda. È diverso con le edizioni Noctua; lo spazio viene sacrificato lì per ospitare lo spessore convenzionale della ventola di 2,5 centimetri.

READ  F1, alla Ferrari è tutto nero: Vettel molto severo, Leclerc inclina la testa

Sebbene le edizioni Noctua di RTX 3070 e RTX 3080 siano molto simili, ci sono delle differenze. Naturalmente, la GPU utilizzata è diversa e per far fronte al maggiore consumo energetico del chip GA102 e della memoria GDDR6X, l’RTX 3080 Noctua Edition presenta un blocco di raffreddamento più efficiente con sei tubi di calore, rispetto ai cinque dell’RTX 3070. risultato, la carta pesa circa 250 grammi in più rispetto alla sorella. Oltre a raffreddare la GPU stessa, la piastra di base del dispositivo di raffreddamento contatta i chip di memoria e l’alimentazione sul PCB, tramite cuscinetti termici† Lo spessore della scheda è rimasto lo stesso, che a poco più di quattro slot è ancora estremo rispetto alle dimensioni tipiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.