Red Bull rompe il coprifuoco per continuare a lavorare

Red Bull rompe il coprifuoco per continuare a lavorare

Red Bull rompe il coprifuoco per continuare a lavorare

Il team Red Bull Racing ha utilizzato la notte dal giovedì al venerdì per ogni tipo di lavoro sulle vetture di Max Verstappen e Sergio Perez. Gli aggiornamenti sono stati annunciati in precedenza e sembra che la squadra austriaca abbia lavorato duramente su di essi.

Jo Bauer della delegazione tecnica della FIA ha inviato questa mattina un documento agli steward affermando che la Red Bull aveva violato il “coprifuoco”. Questo coprifuoco si applica a tutte le squadre e deve garantire che le squadre non continuino a lavorare insieme tutta la notte. Tuttavia, la squadra non sarà penalizzata in quanto una squadra può rompere la fascia oraria un massimo di sei volte.

Il team Red Bull ha apportato alcuni aggiornamenti, che presumibilmente sono stati messi insieme durante la notte in Italia. La scuderia austriaca ha aggiornato il raffreddamento dei freni posteriori e dell’aletta splitter. La Red Bull non è stata l’unica squadra a rompere il coprifuoco. Anche i team Mercedes e Williams hanno lavorato tutta la notte.

READ  Lunedi Van de Zandschulp e Nadal per la loro ultima partita al centro del campo | Tennis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *