Riesci a riconoscere l’ansia del tuo cane o gatto? Ecco cosa devi sapere per farli vivere meglio

Fidandosi di amici e compagni di vita, gli animali domestici arricchiscono le nostre giornate. Ci sono molte gioie nell’avere un cane o un gatto in giro per casa. Tuttavia, ci sono anche molte preoccupazioni e l’ansia è una di quelle preoccupazioni.

Soffrendo di grandi sensazioni fatica e la paura non è solo un sintomo del malessere umano. Molto più spesso di quanto si possa pensare, anche i nostri amici a quattro zampe riflettono questo cattivo umore. Di solito tendiamo a minimizzare il problema e non ci rendiamo conto che il nostro Fido sta soffrendo. In questa mini guida vi mostriamo cosa dicono gli esperti e quando e come è necessario intervenire.

Riesci a riconoscere l’ansia del tuo cane o gatto? Ecco cosa devi sapere per farli vivere meglio

Una volta stabilito che anche gli animali domestici soffrono di ansia, ora ci si concentra su come riconoscerla. Prima di tutto, diversi fattori influenzano la patologia in questione. È importante sottolineare che l’ansia animale può essere definita come una “precauzione”, una sorta di sesto senso che il cane o il gatto percepisce anticipando una situazione potenzialmente pericolosa.

La causa

Il rumore è uno dei fattori scatenanti dell’ansia animale. Pensa ai classici fuochi d’artificio o alla confusione del traffico o all’accumulo di clienti nei centri commerciali. Situazioni terribili per la maggior parte degli animali. Inoltre, le modifiche non sono benvenute nemmeno per gli amici pelosi. Un trasloco o una lunga separazione dal proprietario provoca molta ansia e stress nel cane o nel gatto.

I sintomi

Il primo segnale da cogliere per capire lo stato di salute mentale del tuo Fido è caratterizzato dagli occhi. Tecnicamente, si dice che un cane sia stressato quando ha gli occhi in crescita. Tremori e brividi sono sintomi di grande paura e la muta non significa necessariamente che l’animale sta di nuovo muta. Altri due segni di ansia sono la salivazione eccessiva e la tensione muscolare.

READ  3 modi per mantenere l'ordine in casa con i tuoi bambini

Se il tuo gatto è stressato, sarà più aggressivo, meno socievole e probabilmente inizierà a fare pipì fuori dalla lettiera. In presenza di stress e ansia, quindi, per evitare inutili sofferenze ai vostri amici, affidatevi ai consigli del veterinario. Analizzando il tuo caso specifico, saprà trovare le soluzioni più adatte a te e ai tuoi amati animali domestici.

Se “Riesci a riconoscere l’ansia del tuo cane o gatto?” Ecco cosa devi sapere per farli vivere meglio “è stato utile, leggi anche”Cani e gatti in una situazione familiare, ecco come risparmiare le spese veterinarie“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *