Riprendo da RaiTre – Ufficio stampa RAI

È stato un viaggio appassionante quello che Ricomincio da RaiTre ha compiuto nel mondo delle arti performative durante queste prime quattro serate di eventi – iniziate il 12 dicembre – ideate e volute da Rai3 per sostenere e dare la possibilità di esibirsi, in tutto il loro splendore. , a molte realtà teatrali bloccate da lockdown. Puntata dopo puntata, è nata una sorta di grande cartellone nazionale, mai mostrato prima, al quale hanno voluto partecipare i grandi rappresentanti del mondo del teatro e non solo. Eccezionale la lista degli ospiti alternati: da Adriano Celentano a Luca Zingaretti, da Roberto Bolle a Fiorella Mannoia, tra Luigi Lo Cascio e Fabrizio Gifuni, Lella Costa e Alessandro Gassman. Il che porta un estratto dallo spettacolo interrotto, che dà le prove degli altri, che crea qualcosa ad hoc, e che, molto semplicemente, viene detto e raccontato.
Nella quarta e ultima puntata, domenica 3 gennaio alle 21:20, il bando di questo programma che ha saputo appassionare non solo il mondo degli operatori dello spettacolo, ma anche e soprattutto il pubblico, rendendolo uno degli eventi più discussi delle ultime settimane, ha varcato i confini nazionali vedendo l’adesione di ospiti internazionali del calibro degli attori Willem Dafoe e Ted Neeley, da quasi 50 anni volto di Jesus Christ Superstar nel cinema e nel teatro, che hanno voluto partecipare a testimoniare il loro immenso amore per il teatro e la loro esperienza sui palcoscenici di tutto il mondo.
Al loro fianco, in quest’ultima puntata di Ricomincio da RaiTre, ci saranno Silvio Orlando con un estratto del suo programma tratto da “La Vita devant une Sé” di Romain Gary, Arturo Brachetti con i suoi giochi e trasformazioni affascinanti, Angela Finocchiaro in un momento del suo labirintico “Ho perso il filo”. E poi ancora Veronica Pivetti in “Viktor und Viktoria”, Fabrizio Bentivoglio in un affascinante racconto a scuola, Sonia Bergamasco in una nuova interpretazione di “Euridice”. Simone Cristicchi racconterà la sua esperienza esibendosi dal vivo nelle zone colpite dal terremoto dell’Aquila e si esibirà in una toccante canzone d’amore, Lodo Guenzi porterà la sua personale interpretazione di un’opera di Paolo Nori, mentre Daniel Ezralow , il coreografo che ha rivoluzionato la danza contemporanea, porterà un estratto dal suo ultimo lavoro, “Open”. Infine, una giovane promessa del teatro italiano, Liv Ferracchiati, nella sua reinterpretazione di Cechov. A tenere le fila di questo ricco programma, come sempre, Stefano Massini con la sua leggera autorevolezza e le sue doti di narratore e Andrea Delogu, attrice, conduttrice e scrittrice, accompagnati dal pianoforte di Paolo Jannacci. E, come sempre, non mancheranno di riportare storie e racconti di questa regione di confine tra teatro e vita.
L’arredamento è quello storico del Teatro Sistina di Roma, dove le produzioni interrotte hanno trovato i riflettori in questi episodi e la possibilità di rielaborare dal vivo con i loro attori, ballerini, musicisti, cantanti, tecnici, creativi. Prosa, Musical, Danza, Varietà, Commedia, Monologhi, ma anche ensemble e attori dell’eccellenza artistica italiana che rappresentano centinaia di migliaia di lavoratori del settore e che abitualmente non compaiono in televisione. Una selezione di spettacoli sospesi da vedere e da raccontare. Come in un ideale cartellone multidisciplinare, con Ricomincio da RaiTre, lo spettatore diventa “l’abbonato in prima fila” per continuare a godere della bellezza delle arti performative e per ricordare che l’Arte è viva, ma anche e sempre che deve tornare a vivere.

READ  Oroscopo giornaliero - 4 gennaio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *