Ruffini: un amico del fisco? Mai. Ma un interlocutore equo

Ruffini: un amico del fisco? Mai. Ma un interlocutore equo

L’Agenzia delle Entrate punta alla digitalizzazione e all’aumento dei servizi telematici

Il presidente dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha annunciato che il lavoro dell’ente sarà valutato non solo in base ai risultati economici, ma anche sull’incremento dei servizi telematici offerti, l’accelerazione dei rimborsi e la gestione del contenzioso. Ruffini ha sottolineato l’importanza di rendere il Fisco un interlocutore corretto ed equo per i contribuenti.

Un obiettivo ambizioso per l’Agenzia delle Entrate

Entro il 2025, l’Agenzia delle Entrate dovrà raggiungere un incasso di 2,8 miliardi di euro in più dalla lotta all’evasione fiscale. Nonostante il livello di evasione fiscale “in senso stretto” sia sceso negli ultimi dieci anni, passando da 85 miliardi di euro a 75 miliardi nel 2019 grazie all’introduzione della fatturazione elettronica, l’ente ha deciso di intensificare gli sforzi per ridurre ulteriormente questa piaga socio-economica.

Record di recupero nel 2022, previsto un ulteriore incremento nel 2021

Nel 2022, l’Agenzia delle Entrate ha raggiunto un record di recupero dell’evasione fiscale, ma si prevede che quest’anno il risultato sia ancora migliore: un incremento di 1,3 miliardi di euro. Gran parte di queste somme è stata recuperata grazie all’Archivio dei conti correnti, una risorsa fondamentale per individuare soggetti con residenza fittizia all’estero ma con conti correnti in Italia.

La digitalizzazione come strumento per combattere l’evasione fiscale

Ruffini ha sottolineato che grazie all’opera di digitalizzazione dell’ente, i contribuenti stanno diventando sempre più leali nei confronti della comunità e degli altri cittadini. Negli ultimi cinque anni, il livello di evasione fiscale è diminuito di 15-20 miliardi di euro l’anno, e nel 2020 è stato raggiunto un record di recupero pari a 20 miliardi di euro.

READ  Riduzione del cuneo fiscale: quali effetti in busta paga con lesonero contributivo dipendenti - Hamelin Prog

L’importanza economica dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate gestisce ben 70 miliardi di euro all’anno, una cifra equivalente a tre manovre di bilancio dello Stato. Questo sottolinea l’importanza dell’ente e il suo ruolo fondamentale nella gestione delle risorse finanziarie del Paese.

In conclusione, l’Agenzia delle Entrate si è posta ambiziosi obiettivi per il futuro, puntando sulla digitalizzazione e l’incremento dei servizi telematici per combattere l’evasione fiscale. Grazie a un’azione rigorosa e all’utilizzo delle nuove tecnologie, l’ente sta ottenendo risultati significativi nel recupero delle somme evase, contribuendo così alla giustizia fiscale e al benessere economico del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *