Rufus Beta permette di installare Windows senza un account utente – Computer – News

Una nuova versione beta dello strumento flash Rufus consente agli utenti di installare Windows 11 senza richiedere un account Microsoft. È anche possibile aggirare altri requisiti di sistema, come i tanto discussi requisiti TPM.

Le nuove opzioni sono in Rufus 3.19 beta† Rufus è uno strumento popolare per la creazione di unità USB avviabili, in genere per l’installazione di sistemi operativi. La nuova beta include un’opzione per avviabile disco con Windows 11 22H2 Home o Pro senza richiedere agli utenti di installare un account Microsoft. Questo è attualmente obbligatorio, anche se ci sono modi per aggirarlo. Con la nuova versione di Rufus, sarà più facile. I produttori scrivono che è necessario disabilitare temporaneamente Internet sul dispositivo durante la creazione di un account locale. È anche possibile con la versione beta impostare tutte le richieste di raccolta dati su “non consentire” o “negare” per impostazione predefinita.

La versione beta di Rufus bypassa anche il requisito del TPM 2.0. Questo è un requisito di sistema molto discusso dall’introduzione del nuovo sistema operativo. Gli utenti avrebbero prima richiedono un Trusted Platform Module 2.0, sebbene i rapporti siano stati contrastanti. Più tardi lo fece Microsoft possibile tramite la regolazione della chiave di registro per aggirare questo requisito. Rufus ora lo rende possibile come opzione.

Altre modifiche in Rufus includono la possibilità di installare distribuzioni Linux senza una directory GRUB 2.0, organizzare elenchi di dischi e il nuovo strumento ha alcune correzioni di bug minori in cui Windows non montava determinate partizioni Linux.

READ  Giro d'Italia, Ewan vince a Cattolica. Drama Landa, caduta e ritirata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.