Salernitana, nuovo proprietario di Danilo Iervolino: confermato dalla FIGC

La conferma è arrivata pochi minuti prima della mezzanotte: dai fiduciari Susanna Isgrò e Paolo Bertoli la comunicazione di accettazione della proposta vincolante per l’acquisizione

Danilo Iervolino, 43 anni, di Palma Campania, in provincia di Napoli, è il nuovo titolare della Salernitana: “Farò di tutto per salvare il club, punterò sui giovani e sulla crescita del club”. La sua missione è guidare l’azienda dopo dieci anni di gestione di Lotito-Mezzaroma. “Tra dieci giorni la Salernitana potrà cambiare titolare”, ha detto il presidente della Figc Gravina dopo l’ultimo Consiglio federale.

Aveva ragione perché pochi minuti prima della mezzanotte di ieri, i fiduciari coinvolti nella gestione del passaggio di proprietà del club campano nei mesi scorsi, hanno comunicato alla Federcalcio l’accoglimento della proposta vincolante che, la mattina dell’ultimo giorno del 2021, l’imprenditore napoletano aveva inviato a Melior e Widar Trust.

A confermare la conclusione dell’operazione, l’avvocato Giancarlo Viglione, capo dell’ufficio legislativo della Federcalcio, che anche nell’ultima giornata ha sancito il passaggio di proprietà della Salernitana (unica soluzione per evitare l’esclusione dal campionato campano) seguì lo sviluppo della delicata vicenda. Iervolino è stato fondatore e presidente dell’Università Telematica Pegaso.

Lo scorso settembre Iervolino ha ceduto il restante 50% delle sue azioni al fondo CVC. Due giorni fa il nuovo proprietario della Salernitana ha acquisito il 51% di Bfc Media, gruppo attivo nel settore dell’informazione. Con l’accoglimento della proposta formulata da Iervolino (investimento di poco meno di venti milioni di euro) la Federcalcio concederà quarantacinque giorni di proroga per definire l’operazione. Grande fuga per la Salernitana che potrà rigiocarsi in Serie A per riscattare la deludente prima parte di stagione conclusasi all’ultimo posto in classifica.

READ  Barcolana annullata | Vento e vele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *