vendita sul gong a Iervolino, la Serie A resta con 20 squadre

La Salernitana torna a Danilo Iervolino: la cessione, necessaria per evitare l’esclusione dalla Serie A. Vendita chiusa all’ultimo minuto, il campionato resta a 20 squadre.

Ci è voluto quasi l’ultimo minuto utile, ma i fan del Salerno possono gioire: il club granata è salvo e resta dentro Un campionato. I fiduciari hanno accettato la proposta di Danilo Iervolino, imprenditrice napoletana di 43 anni e fondatrice dell’Università Telematica Pegaso, considerandola la migliore tra le offerte ricevute durante un convulso 31 dicembre. Giornata febbrile quella sfuggita al termine fissato dalla FIGC per la cessione della Salerno, pena l’esclusione dalla Serie A. L’operazione sarà ufficializzata nei dettagli da lunedì, ma nel frattempo la Salerno può tirare un sospiro di sollievo. Come tutta la Serie A, che resta a 20 squadre e la evita sconvolgimento totale del campionato tra le classifiche e programma.

La Federcalcio ha già confermato di aver ricevuto, dagli amministratori Susanna Isgrò e Paolo Bertoli, tutta la documentazione relativa all’offerta che porterà Danilo Iervolino a diventare il nuovo proprietario del club campano. Lunedì sarà necessario effettuare gli ultimi controlli a livello bancario e confermare il pagamento della caparra. Solo allora entrerà in vigore la proroga di 45 giorni che la FIGC concederà al fine di espletare le pratiche burocratiche e amministrative necessarie per definire compiutamente il passaggio di proprietà.

Iervolino aveva ragione alla fine di una giornata lunghissima, caratterizzata da diverse manifestazioni di interesse più o meno concrete. Mentre l’attenzione di molti si rivolgeva alla nascita di un misterioso fondo americano, gli amministratori si affidavano alla proposta di Iervolino, vista come la più affidabile in chiave futura, per programmi e progetti. . Ne ha bisogno la Salernitana, che ha pagato anche l’incertezza imprenditoriale in campo: da giovedì i granata potranno tornare in campo nel tentativo di conquistare un difficile saluto per vivere a pieno le dimensioni della Premier League.

READ  Lazio, Immobile sul terreno a Formello. Inzaghi ne recupera sette

Chi è Danilo Iervolino, nuovo proprietario della Salernitana

Imprenditore napoletano, cresciuto a Palma de Campania, Iervolino ha legato il suo nome al successo dell’università telematica Pegaso, di cui è stato fondatore – a soli 28 anni – e presidente per lungo tempo. Si è ritagliato un ruolo di primo piano nel campo della formazione e ha ricoperto diversi incarichi istituzionali in Campania ea livello nazionale.

Strettamente legata alle sue origini, da tempo punta su progetti volti a valorizzare le risorse del Mezzogiorno:”Voglio fare del sud Italia il polo tecnologico dei prossimi anni – si spiegò –. Per me, l’innovazione e la formazione volte a consentire ai giovani di innovare è una sorta di missione nella missione“.

A settembre ha venduto la società che aveva creato al fondo CVC, per un miliardo di euro. Già la scorsa estate circolavano voci su un suo possibile ingresso nel mondo del calcio, progetto che ha preso forma, durante il fotofinish, con l’acquisizione della Salernitana. Un investimento iniziale di 10 milioni, più altri 20 già garantiti a fine stagione. E dare un nuovo futuro, solido questa volta, al club del melograno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.