Sampdoria-Crotone 3-1, gol e highlights: entra Quagliarella e segna

A Marassi la Sampdoria conquista la seconda vittoria consecutiva, con Candreva e Quagliarella ancora a bordo campo. Sblocca Damsgaard su cross di Jankto, che raddoppia dopo 10 ‘. Simy accorcia sul rigore, Quagliarella entra in campo nella ripresa e segna, il Var gli rifiuta la doppietta (su cross di Candreva) nel recupero

26 ‘Damsgaard (S), 36’ Jankto (S), rig 45 ‘+ 1’. Simy (C), 65 ‘Quagliarella (S)

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Ferrari (8 ‘Thorsby), Tonelli, Colley, Augello; Jankto, Ekdal, Adrien Silva (90 ‘Yoshida), Damsgaard (89’ Candreva); Glass (60 ‘Gaston Ramirez), La Gumina (60’ Quagliarella). Tutto. Ranieri

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan (78 ‘Djidji), Brown, Luperto; Pedro Pereira, Molina (46 ‘Vulic), Petriccione (70’ River), Eduardo, Reca; Messias, Simy (87 ‘Rojas). Mandrie di Stroppa

Ammoniti: Collie (S), Messias (C), Ekdal (S), Marrone (C)

Sarebbe stato il gol perfetto, dopo un’ottima partita e soprattutto un “caso”. Candreva centro, in campo per due minuti, colpo di testa di Quagliarella. Il Var annulla per fuorigioco (sarebbe stato 4-1, al 91 ‘), ma non annulla la bella vittoria della Samp, il secondo di fila, 3-1 al Crotone che ha ancora lo stesso fallo: gioca bene, si fa apprezzare per intrighi, ma al momento della finalizzazione non segna.

Ranieri parte con gli stessi undici che hanno battuto il Verona, il che vuol dire soprattutto a parte Quagliarella e Candreva, già “punito” con l’esclusione nei confronti dell’Hellas per la mancanza di spirito di attaccamento riconosciuto dal tecnico. La Samp non sembra risentire, e dopo una prima mezz’ora di pareggio (meglio la Samp inizialmente, così cresce il Crotone) 2-0 in 10 ‘con Jankto che prima serve l’assist a Damsgaard poi in gol prendi una foto esplosa di La Gumina. Simy, su rigore, lo riapre nella ripresa del primo tempo, ma è solo un’illusione. Nella ripresa, infatti, gli ospiti continuano a non concretizzarsi e poi Ranieri manda un maestro del cemento: Quagliarella tra al 60 ‘e al 65’ è 3-1. E sarebbe anche il raddoppio, al 91 ‘, su cross di Candreva entrato all’89’, se il Var non vedesse un leggero fuorigioco, annullando. Non male: come detto, resta la seconda vittoria consecutiva. E anche il “caso” sembra quasi chiuso.

READ  “Tutto sarà pubblicato. Vaccino? Non sarà obbligatorio. Sull'ipotesi del tunnel sottomarino stretto "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *