Santi (DAZN): “Milan, attenzione al Lille! Duello tra Renato Sanches e Kessiè. Su Soumarè …”

La scrittura di MilanNews.it ha un contatto esclusivo con il giornalista di Dazn Alberto Santi, esperto del campionato francese, per parlare della partita di giovedì tra Milan e Lille, valida per il terzo turno dei gironi di Europa League. Ecco le sue parole ai nostri microfoni:

Il Milan affronterà il Lille giovedì nella terza giornata dei gironi di Europa League. Cosa ci puoi dire della squadra che sorprende un po ‘tutti in Francia? “E ‘un Lille che sta andando molto bene in campionato. Il pareggio con il Lione è stato casuale, anche se forse ha rivelato un limite del Lille in termini di vittoria in campionato. Per riuscire a spaventare il PSG, Il Lille ha una partita come quella contro il Lione, deve vincerla. L’obiettivo del Lille è tornare in Champions, e producono anche tanto talento “.

Ci sono molti grandi giocatori a Lille. Chi di loro può disturbare di più la squadra di Pioli? “Bisogna tenere d’occhio Renato Sanches, per la sua capacità di cambiare ritmo. Davanti dipende anche da chi giocherà. C’è Burak Yilmaz che è un attaccante esperto, e David, anche se ha tanto. Non ha ancora segnato né gol né assist, e in Europa League contro il Celtic ha sbagliato un rigore. Dopo Pepè e dopo Osimehn, il Lille cercava ancora una scommessa e finora non ha la Ritorno previsto. Attenti anche alle fasce, perché il Lille è una squadra che costruisce molto anche sugli esterni. Ha tanti giocatori che possono alternarsi, tra cui Bamba, Ikonè e Araujo. Sono giocatori che giocano molto su le fasce e che hanno scommesso molto in uno contro uno hanno trovato un’ottima solidità che non ci si aspettava così facilmente. Inoltre, si comincia a sentire un bel valore aggiunto, ovvero quello di Botman, arrivato per otto milioni di d Ajax. Uno tra lui e Josè Fonte dovrebbe segnare Ibrahimovic, anche se Fonte ha avuto un problema agli occhi ira. In porta c’è Maignan, che è un buon portiere, abbastanza affidabile. “

READ  Inzaghi, conferenza Lazio-Zenit: "Domani Strakosha non ci sarà"

Leao si riunisce con la sua ex squadra giovedì. “La prestazione di Leao quest’anno è merito di Pioli, che è tornato ad usarlo sulla fascia e lo ha fatto correre. A Lille ha giocato molto avanzato. Il calcio del Lille ha notevolmente migliorato le qualità di Leao. e Osimhen che giocano a calcio verticale e molto. Deve tutto al Lille Leao. Sarà sicuramente molto speciale per lui “.

Quanto ha influenzato Ibrahimovic la crescita di Leao? “Moltissimo, ma in generale per tutto il Milan. Ibra è uno che toglie pressione, ma allo stesso tempo ha bisogno di un certo tipo di prestazione e che ti spinga a dare sempre di più. migliorato con Ibra, infatti si vede. è cambiato molto. Adesso Leao restituisce la fiducia a Ibrahimovic: si trovano e ci vogliono “.

Quest’estate parlavamo di Soumarè per il centrocampista del Milan. Puoi dirci qualcosa sul giocatore? “Nell’ultimo periodo trova poco spazio perché ha tanta concorrenza. C’è Renato Sanches, fondamentale per il Lille, e Andrè, che raccoglie tanti palloni e ha molta corsa, rompe il ritmo e ha un ottimo stacco. Soumarè ha quindi perso terreno nell’ultimo periodo, ma in ogni caso si tratta di un ragazzo di 99 anni. Ha bisogno di migliorare, una volta recuperato palla, facendo la scelta giusta e in il primo passaggio, ma ha ancora molti margini di miglioramento. È stato paragonato a Pogba in diverse occasioni, ma forse troppi centrocampisti sono stati paragonati a Pogba. “

Quale sarà il miglior duello in campo? “Certamente la partita tra Renato Sanches e Kessie sarà tra le migliori, ma Botman-Ibrahimovic non fa eccezione. Theo Hernandez sarà un problema per il Lille, perché i quarti di Lille sono solo molto offensivi e non tornano un po ‘”.

READ  Inter mercato: venduto grosso, arriva Vidal. Goleada in una partita amichevole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *